Home Love in Venice Programma Amerigo Vespucci: a Venezia dal 13 al 20 ottobre

Programma Amerigo Vespucci: a Venezia dal 13 al 20 ottobre

10771
Amerigo Vespucci

Terminata la campagna d’istruzione estiva, la nave scuola Amerigo Vespucci prosegue la navigazione attorno all’Italia e arriva in laguna a pochi giorni dall’apertura Regional Seapower Symposium (RSS)

Dal 13 al 20 ottobre la Nave Scuola Amerigo Vespucci, della Marina Militare, farà sosta nel porto di Venezia per proseguire la navigazione che in questo periodo la vede protagonista attorno all’Italia. GUARDA IL SERVIZIO di presentazione che abbiamo realizzato.

La sosta sarà anche l’occasione per il prestigioso veliero di ospitare a bordo alcuni degli eventi legati al “XI Regional Seapower Symposium”, il forum marittimo internazionale biennale delle Marine del Mediterraneo e di Marine di altre aree del mondo.

La scorsa estate Nave Vespucci ha svolto la Campagna d’Istruzione estiva a favore degli Allievi Ufficiali dell’Accademia Navale di Livorno e, dopo una impegnativa traversata atlantica spinta dagli Alisei, è tornata a distanza di 16 anni negli Stati Uniti e in Canada, dove a Montreal ha ospitato a bordo il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione delle celebrazioni del “150° anniversario della confederazione canadese”.

Al termine della Campagna d’istruzione, la “nave più bella del mondo” è ripartita a fine settembre da Livorno per effettuare la navigazione attorno al nostro Paese che l’ha già vista accogliere a bordo circa 14.000 visitatori nel corso delle prime tre soste di Civitavecchia, Chioggia e Castellammare di Stabia, città campana luogo delle sue origini dove ben 86 anni fa, sotto la supervisione del Direttore e responsabile della progettazione, tenente di vascello del Genio Navale Francesco Rotundi, fu impostata, costruita e varata.

Sabato 14 ottobre, alle ore 11.00, il Comandante della nave, Capitano di Vascello Roberto Recchia, terrà una conferenza stampa a bordo alla presenza del Presidente dell’Autorità portuale del Sistema del Mare Adriatico Settentrionale, Pino Musolino, dell’Assessore Paolo Romor del Comune di Venezia e del Contrammiraglio Marcello Bernard, Comandante dell’Istituto di Studi Militari Marittimi di Venezia, per presentare la nave e introdurre il progetto “Wheels on Waves (WOW)” del velista Andrea Stella.

Durante la sosta a Venezia, Nave Vespucci sarà ormeggiata presso Riva San Biagio e sarà aperta alle visite a bordo nei seguenti giorni per fornire l’opportunità alla cittadinanza di poterne ammirare il suo splendore e toccarne in prima persona il fascino senza tempo:

  • Sabato 14 ottobre dalle 14.30 alle 16.30
  • Domenica 15 ottobre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30
  • Lunedì 16 ottobre dalle 14.30 alle 18.00
  • Giovedì 19 ottobre dalle 14.30 alle 18.30

Nave Scuola Amerigo Vespucci

La nave fu progettata, al pari della “gemella” Cristoforo Colombo, da Francesco Rotundi, ingegnere e tenente colonnello del Genio Navale, nonché direttore dei cantieri navali di Castellammare di Stabia.

Il 22 Febbraio 1931 (86 anni fa) a Castellammare di Stabia fu varata la nave Amerigo Vespucci, tutt`oggi in servizio per l`addestramento degli allievi ufficiali dell`Accademia di Livorno.

Il Vespucci ha effettuato dal 2014 al 2016 l’ammodernamento delle capacità operative di bordo e soprattutto l’adeguamento delle sistemazioni logistiche agli standard moderni. L’apparato propulsivo e quello di generazione dell’energia elettrica sono stati completamente sostituiti con prodotti tecnologicamente avanzati; l’Unità è stata dotata di una nuova elica e nuovi sistemi di piattaforma, più efficienti e rigorosamente orientati alla tutela dell’ambiente.

L’importante attività di “ringiovanimento” e “re-styling” del Vespucci è stata coordinata dalla Direzione Lavori e Servizi, ed in particolare della Sezione Studi dell’Arsenale M.M. di La Spezia, con un importante contributo della manodopera “in house” costituita dalle maestranze arsenalizie,  e dal personale di bordo.

Dalla sua entrata in servizio, la Nave ha svolto ogni anno attività addestrativa (ad eccezione del 1940, a causa degli eventi bellici, e degli anni 1964, 1973 e 1997, per lavori straordinari), principalmente a favore degli allievi dell’Accademia Navale, ma anche degli allievi Volontari in Ferma prefissata e degli allievi del Collegio Navale, ora Scuola Navale Militare “Francesco Morosini”.

Dal punto di vista tecnico-costruttivo l’Amerigo Vespucci è una Nave a Vela con motore; dal punto di vista dell’attrezzatura velica è “armata a Nave”, quindi con tre alberi verticali, trinchetto, maestra e mezzana, dotati di pennoni e vele quadre, più il bompresso a prora, a tutti gli effetti un quarto albero. L’Unità è inoltre fornita di vele di taglio: i fiocchi, a prora, fra il bompresso e il trinchetto, gli stralli, fra trinchetto e maestra e fra maestra e mezzana, e la randa, dotata di boma e picco, sulla mezzana.

L’equipaggio è composto da circa 270 militari tra uomini e donne. Nel periodo estivo, la nave imbarca gli allievi volontari in ferma prefissata prima, e successivamente i cadetti dell`Accademia Navale per la consueta Campagna di Istruzione, aumentando l’equipaggio di altre circa 100 unità arrivando così a pieno regime ad oltre 400 persone a bordo.

Quest’anno 79 allievi del 24° corso Volontari in Ferma Prefissata Quadriennale (VFP4) durante la sosta a Montreal sono stati avvicendati da 125 allievi della 1^ classe dell’Accademia Navale di Livorno, tra i quali 18 allievi stranieri. Gli allievi imbarcati, immersi in un contesto lavorativo unico nel suo genere, imparano i fondamenti dell’arte marinaresca e dell’andare per mare mettendo in pratica quanto fino ad oggi studiato sui libri, si addestrano con le attrezzature marinaresche salendo in alberata e calcolano con il sestante la posizione dell’unità rispetto alle stelle.

La Nave scuola Amerigo Vespucci è Ambasciatrice dell’UNICEF da settembre 2007.

Progetto WoW

Il progetto WoW è una lunga navigazione in diciassette tappe da Miami a Venezia, con a bordo equipaggi rappresentativi di tutto il mondo (tra cui il Sottocapo Simone Scontrino atleta della Marina Militare appartenente al Centro Velico d’Altura di Napoli) e di diverse disabilità per dimostrare come l’impegno e il lavoro di squadra consenta di raggiungere qualsiasi obiettivo.

Il progetto WOW ha visto la partenza del catamarano Lo Spirito di Stella in aprile 2017 da Miami verso New York, svolgendo le prime 5 tappe lungo la East Coast USA, con a bordo 5 equipaggi che secondo le linee guida del progetto avevano caratteristiche e competenze molto differenti tra loro. La prima tappa del viaggio ha avuto inizio dall’Associazione Shake a Leg nella sua base storica di Miami, che da oltre vent’anni si occupa di vela adattata per le persone con disabilità. Obiettivo finale di questa prima parte del viaggio è stato raggiungere New York dove presso la sede delle Nazioni Unite è stata ritirata dal Segretario Generale dell’ONU la Convenzione dei Diritti delle Persone con Disabilità.

Una volta ricevuto questo importante documento, lo Spirito di Stella è partito alla volta dell’Europa attraversando l’Oceano. Dopo 7 tappe che hanno toccato altrettanti porti Europei, c’è stato la consegna della Convenzione dei Diritti a Papa Francesco. Con questo viaggio il progetto WOW si è posto la finalità di dare una visibilità “universale” ad uno strumento importantissimo per la tutela di tutte le persone e dimostrare al mondo intero che persone anche molto diverse tra loro, in possesso di differenti abilità possono, se unite in un unico obiettivo, trasformare le barriere in opportunità.

CONDIVIDI

8 Commenti

  1. Mi piacerebbe portare mio papà che ha 84 anni, ma temo che i tempi di attesa in coda per la visita siano lunghi. Come mi posso regolare. C’e la possibilità di avere un contatto telefonico per avere informazioni? Grazie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here