Home Notizie Articoli di Cronaca Avviate le procedure per il rimpatrio della salma di Pateh Sabally

Avviate le procedure per il rimpatrio della salma di Pateh Sabally

383
Pateh Sabally

La salma di Pateh Sabally, il ragazzo del Gambia che ha perso la vita gettandosi nelle acque del Canal Grande, verrà rimpatriata non appena saranno pronti tutti i documenti per il trasporto.

La disponibilità del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro di sostenere le spese del funerale o l’eventuale rimpatrio della salma è stata, infatti, accolta favorevolmente dalla famiglia del ragazzo che in questi giorni ha mantenuto contatti con il Console generale della Repubblica del Gambia a Milano.

“Sono certo – scrive il Console al Sindaco sottolineando la gratitudine della famiglia per il gesto – che la solidarietà da Ella dimostrata nel sostenere le spese del rimpatrio della salma utilizzando il fondo di solidarietà costituito a seguito della Sua rinuncia alle indennità di funzione, potrà contribuire a mitigare in parte il dolore della famiglia” .

Il Sindaco ha voluto così rimarcare la vicinanza della città di Venezia verso i familiari di Pateh: “La morte di questo giovane ha lasciato in tutti noi un sentimento di tristezza e commozione. Con questo gesto possiamo, almeno in parte, sperare di alleviare il dolore della famiglia. Un atto di umana pietà e di rispetto verso i sogni infranti di un ragazzo che non ha trovato la forza di reagire alla disperazione”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here