Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Presepe di Sabbia di Jesolo, raggiunta quota 114mila visitatori

Presepe di Sabbia di Jesolo, raggiunta quota 114mila visitatori

653
0
Presepe di Sabbia

Presepe di Sabbia, abbattuto il record di visitatori del 2014. 114mila le presenze calcolate oggi per lo Jesolo San Nativity di piazza Marconi. Ora l’obiettivo è quota 120mila

Il Presepe di Sabbia dei record non finisce di stupire e miete un nuovo successo. Oggi è stato battuto il record dei 113.200 visitatori registrato nell’edizione del 2014 con il contatore installato all’uscita della tensostruttura di piazza Marconi che questa mattina ha superato le 114.000 presenze. Il trend positivo della XV edizione dello Jesolo Sand Nativity è stato un continuo crescendo fin da primi giorni di apertura. Ora mancano anche 11 giorni per ammirare le sculture di sabbia che seguono il tema dell’accoglienza. E l’obiettivo dichiarato è quota 120mila, traguardo più che possibile.

I visitatori che si sono succeduti dall’8 dicembre ad oggi sono in gran parte della provincia di Venezia, Treviso, Padova e Vicenza. Ma se ne sono visti molti (in base al libro firma posto all’uscita) dal Friuli e Trentino Alto Adige. Non sono mancate presenze straniere, tedeschi e austriaci ma anche qualche americano di passaggio e orientale.

Superato il record di presenze ora ci si augura si possa abbattere anche quello delle offerte per finanziare i progetti umanitari a cui andranno i fondi raccolti.

Ricordiamo che quest’anno saranno finanziati i progetti di Casa Verona, progetto promosso dal gruppo Bedanda Onlus: si tratta della costruzione di una biblioteca a ridosso del centro polifunzionale Casa Verona. Poi un centro per  l’alfabetizzazione dei bambini e ragazzi della Guinea Bissau (presente un referente dell’associazione Bedanda Onlus di Jesolo). Emergenza Siria, progetto promosso da Missioni Don Bosco. I giovani missionari salesiani aiutano le famiglie di Aleppo e Damasco a ritrovare una stabilità e serenità nelle loro terre martoriate da una incessante guerra.

Tamaini Academy, progetto promosso dall’ufficio Missioni del Patriarcato di Venezia: si tratta della costruzione di 4 aule scolastiche presso la scuola primaria Tumaini Acadmey nella parrocchia di Ol Moran in Kenya. Sostegno all’Hogar, progetto promosso dalla parrocchia San Giovani Battista. Dopo l’acquisto di un mezzo di trasporto per i bambini dell’hogar il progetto di quest’anno prevede l’acquisto di armadi e letti per l’orfanotrofio. E inoltre il Presepe di sabbia di Jesolo finanzierà anche progetti nel e per il territorio, quest’anno parte del ricavato della vendita dei souvenir del presepe andrà a: AVO associazione volontari ospedalieri, LILT

Tra gli appuntamenti collegati allo Jesolo San Nativity da ricordare sabato 11 febbraio ore 21 ad ingresso libero il concerto nella Chiesa Santa Maria Ausiliatrice piazza Trieste.Programma:
J.S. BACH: Due Gavotte in Re Maggiore BWV 1068 per orchestra
A.VIVALDI: Gloria in Re maggiore RV 589 per soli, coro e orchestra
I Gloria in excelsis Deo
II Et in terra pax hominibus
III Laudamus te
IV Gratias agimus tibi-V Propter magnam gloriam
 VI Domine Deus
VII Domine Fili Unigenite
VIII Domine Deus, Agnus Dei
IX Qui tollis peccata mundi
X Qui sedes ad dexteram
XI Quoniam tu solus Sanctus
XII Cum Sancto Spiritu. Il 12 febbraio dalle 14 all18, ultimo giorni di apertura il “SAND NATIVITY DAY” con giochi, saltimbanchi, musica live e mercatino dell’artigianato lungo via Mameli e piazza Marconi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here