Home Notizie Articoli di Cronaca Polizia Locale di Jesolo: i dati sull’attività del 2016

Polizia Locale di Jesolo: i dati sull’attività del 2016

1191
0
Polizia Locale di Jesolo

Festa del patrono della Polizia Locale di Jesolo, i dati sull’attività del 2016, con i commenti dell’assessore alla sicurezza Luigi Rizzo e del comandante Claudio Vanin

Si è celebrata questa mattina a Jesolo la festa di San Sebastiano, patrono del corpo della Polizia Locale di Jesolo. Dopo la celebrazione della Santa Messa nella chiesa di San Giovanni Battista, nella sala parrocchiale del patronato si è proceduto ad un momento di incontro tra i rappresentanti della Giunta comunale, il vicesindaco Roberto Rugolotto e l’assessore alla sicurezza Luigi Rizzo con il comandante del corpo Claudio Vanin e i suoi uomini oltre alla dirigente de personale Giulia Scarangella.

L’occasione, come da tradizione, è servita anche per tracciare un bilancio sull’attività svolta nel 2016. I numeri più salienti parlano d 1.059 i verbali redatti per commercio abusivo per un totale di 71.024 pezzi sequestrati, oltre a 3.385 euro sequestrati. 47 i verbali redatti per accattonaggio con sequestro dei relativi proventi, oggetto dell’attività illecita. 69 gli appartamenti controllati, dove in molti casi all’interno sono stati trovati dei veri e propri magazzini di merci contraffatte, che hanno comportato l’emissione di n. 108 verbali, dei quali n. 3 appartamenti sono stati sgomberati e sequestrati per non aver ottemperato all’obbligo di ripristino dalle persone eccedenti. 13 le persone denunciate per spaccio di droga. 10 le persone segnalate alla Prefettura per acquisto di sostanze stupefacenti, 20 i sequestri di droghe varie 11125 gli euro sequestrati quali provento dell’attività di spaccio. 11 gli Operatori di Polizia Locale premiati con una pergamena di pubblico elogio dal Sindaco per attività meritorie.

«I numeri, quelli che danno un quadro dell’enorme lavoro svolto dal comandante Claudio Vanin e dei suoi uomini nel 2016 sono un dato di fatto incontrovertibile – ha detto nel suo saluto l’assessore alla sicurezza Luigi Rizzo -. Per quanto mi riguarda oltre a ringraziare dal primo all’ultimo tutti le donne e gli uomini della Polizia Locale di Jesolo mi preme sottolineare alcuni aspetti dell’attività. Il primo riguarda l’impegno profuso nella lotta contro alcuni fenomeni come il commercio abusivo ambulante e lo spaccio di droga che toccano più da vicino i nostri ospiti ma anche i residenti. La filosofia di usare fermezza e migliorare le tecniche  investigative grazie anche al supporto di novi strumenti tecnologici uniti all’esperienza dell’utilizzo dell’unità cinofila hanno portato a centrare enormi risultati. Una linea, quella indicata dal sindaco e da questo assessorato, che continuerà e insisterà con l’obiettivo di eliminare del tutto il fenomeno. Mi volevo poi soffermare anche sull’impegno nel controllo del territorio che questi uomini e donne profondono – ha quindi aggiunto Rizzo – grazie all’installazione di nuovi strumenti di video sorveglianza possiamo controllare meglio quello che accade e garantire interventi più efficaci e mirati. Le telecamere non basterebbero mai ma crediamo, comunque, di aver compiuto già dei passi in avanti importanti in questi 5 anni. Leggo con soddisfazione che si sono ridotti fenomeni come la prostituzione su strada e alcuni episodi di abusivismo commerciale ambulante che entrano in gioco nelle notti post discoteche. Una strada che va perseguita ancora».

«Il 2016 è stato un anno molto impegnativo, le ragioni sono numerose: la nostra Jesolo è diventata una città dalle potenzialità sempre maggiori ed allo stesso tempo è esposta a problematiche di gestione spesso complicate – è stato uno dei passaggi del discorso del comandante Vanin -. Di conseguenza, anche per il 2016 la Polizia Locale cittadina ha articolato la propria attività in vari tipi di intervento compresa la fondamentale azione di supporto a Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri. Non posso che dirmi soddisfatto dell’andamento complessivo che ha portato maggiore sicurezza percepita certo, ma anche il raggiungimento di obiettivi che da tempo perseguiamo soprattutto sul fronte della lotta al commercio abusivo: un impegno cresciuto stagione dopo stagione con pianificazioni di intervento sempre diverse nel tentativo di presentare formule di soluzione più efficaci. Di concerto con amministrazione e assessorato alla sicurezza non abbiamo mai smesso di migliorare le nostre strategie, cercando di lavorare in anticipo rispetto alla controparte, diversificando i piani e le decisioni allo scopo di raggiungere risultati sempre più soddisfacenti – ha poi aggiunto ancora Vanin-. Quest’anno gli esiti ci hanno premiati: il fenomeno è visibilmente ridotto. L’altro grande intervento che ha svolto la Polizia Locale di Jesolo è stato contro lo spaccio della droga. Spiace dirlo ma la questione è ben più pressante di quanto si creda, è strettamente legata alla vita dei nostri ragazzi ma non solo e infatti è molto connessa ai luoghi del divertimento giovanile. Si concentra in larga parte sulla spiaggia di piazza Mazzini e piazza Aurora e durante le ore notturne, ma non solo. Proprio alla luce di queste questioni, in accordo con l’Amministrazione comunale, già dalla prossima primavera anche il Comune di Jesolo avrà operativa la propria unità cinofila. Quanto ottenuto non è frutto del caso né dell’improvvisazione, ma di un percorso che parte da lontano e che ha conosciuto attente valutazioni e pianificazioni importanti. Di anno in anno abbiamo fatto analisi nuove, esami e studi che ci hanno indirizzato verso metodi di lavoro che hanno prodotto conclusioni importanti e spesso risolutive. Per questo credo che il 2016 nel complesso possa essere considerato un anno costruttivo, dove molte cose hanno funzionato, altre hanno dimostrato di poter essere migliorate, fermo restando alcuni nodi cruciali che meritano più di una valutazione».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here