Home Notizie Articoli di Cronaca Polfer rintraccia 7 minori nella stazione di Mestre

Polfer rintraccia 7 minori nella stazione di Mestre

566
minori

La giornata di domenica ha sottolineato una volta di più che il treno e le stazioni ferroviarie sono spesso frequentate dai minori che, decisi ad allontanarsi da casa per vari motivi e non in possesso di particolari mezzi economici, scelgono di utilizzare il trasporto ferroviario per i loro spostamenti a breve o lungo raggio.
Infatti la Polizia Ferroviaria di Mestre, che ha sempre dimostrato un’attenzione particolare a questo fenomeno, durante la propria attività di prevenzione e controllo dello scalo, è stata allertata per varie volte per dei minori presenti a bordo di convogli ferroviari.
Il primo caso è avvenuto durante la notte a bordo di un treno notturno a lunga percorrenza, dove tre ragazzine somale di circa 16/17 anni, sono state rintracciate prive di documenti e mezzi di sussistenza. Le tre ragazzine, in un inglese stentato, hanno solo fatto capire di essere stanche dal viaggio e dopo gli opportuni accertamenti sono state affidate presso un centro di prima accoglienza.
Nel pomeriggio invece, a bordo di un treno regionale proveniente da Trieste, la Polizia Ferroviaria è intervenuta per due minori italiani che risultavano, dal controllo a bordo, privi del relativo biglietto. Una volta forniti i documenti e regolarizzati, venivano fatte intervenire le relative famiglie per l’affidamento.
Infine alla sera, a bordo di un Frecciargento proveniente da Roma, due ragazzini, un moldavo ed un rumeno, sono stati sorpresi privi del titolo di viaggio e dei documenti.
Una volta provveduto all’accertamento sull’identità, sono state interessate le rispettive famiglie le quali, poco dopo, hanno potuto riabbracciare i loro figli che venivano pertanto riaffidati agli esercenti la patria potestà.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here