Home Video Gallery Servizi Cronaca Polemiche nel PD dopo l’assoluzione di Orsoni

Polemiche nel PD dopo l’assoluzione di Orsoni

204

Non si fermano le polemiche nel PD dopo la piena assoluzione di Giorgio Orsoni nel processo Mose.

Polemiche nel PD: Numerose e contrastanti gli interventi dei membri del partito Democratico Veneto dopo l’assoluzione di Orsoni dal processo Mose.

L’ex assessore al bilancio Alessandro Maggioni afferma che qualcuno nel partito debba chiedere scusa all’ex primo cittadino per averlo abbandonato.

La risposta è arrivata dalla segretaria Metropolitana Gigliola Scattolin affermando che “sono state dette molte cose ai tempo dell’arresto, ma tante sono state fraintese”.

Una di queste possibili frasi fraintese possono essere quelle dell’ex segretario del Veneto, De Menech che affermava che Orsoni era nemmeno tesserato PD.

Alla precedente affermazione la Scattolin ha affermato che era una semplice constatazione e non un modo per prendere le distanze.

Invece l’attuale segretaria comunale, Maria Teresa Menotto, rincara la dose contro il PD ricordando la presa di distanze dal PD nazionale dal segretario Matteo Renzi.

Cacciari ci va più leggero e critica gli uomini del partito che hanno consegnato a Brugnaro Ca’ Farsetti per 10 anni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here