Home Video Gallery Voglia di Cultura Pierre Cardin: Dorian Gray. La bellezza non ha pietà

Pierre Cardin: Dorian Gray. La bellezza non ha pietà

701
0

Dorian Gray. La bellezza non ha pietà, una produzione Pierre Cardin al teatro la Fenice di Venezia

La produzione Pierre Cardin Dorian Gray. La bellezza non ha pietà sarà in scena al Teatro La Fenice sabato 6 agosto 2016 alle ore 20.00 e, in replica, domenica 7 agosto 2016 alle ore 20.00 come titolo di chiusura della rassegna Estate Fenice.

Ispirato al romanzo Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde, è la terza opera per il teatro musicale scritta e composta da Daniele Martini. La direzione artistica e le scene dello spettacolo sono firmate da Rodrigo Basilicati, la regia è di Wayne Fowkes e i costumi di Pierre Cardin. Interprete del leggendario personaggio romanzato da Wilde sarà Matteo Setti, che sarà affiancato in scena da Thibault Servière. Completano il cast artistico Daniele Falangone che cura arrangiamenti e suono, la video designer Sara Caliumi e il light designer Paolo Bonapace. Dopo una presentazione in anteprima nel contesto della Carrières del Castello De Sade a chiusura del Festival de Lacoste 2016, Dorian Gray. La bellezza non ha pietà debutta in prima esecuzione assoluta in forma integrale al Teatro La Fenice di Venezia.

Lo spettacolo racconta attraverso le parole e la musica la bellezza e le ossessioni di un’icona perfettamente attuale. La narrazione prende inizio nel momento in cui Dorian ha già compiuto trentotto anni ed è ormai un uomo maturo. Anche se il suo aspetto è immutato nel tempo, la sua anima, intrappolata nel dipinto che tiene nascosto da anni, porta segni mostruosi e inconfondibili di eventi inconfessabili. Ognuno di questi segni ha una storia, un’emozione, che Dorian rivive man mano che riflette sul vissuto, a cominciare dall’incontro con la propria bellezza.

In un’ora e mezzo circa, le quindici arie della partitura saranno incastonate in un flusso di recitazione e di intensi disegni di luce. L’azione scenica si svolgerà in un contesto scenografico astratto e solido, in sinergia con contributi video che trasportano l’azione scenica dalla prospettiva del protagonista a una dimensione fantastica.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here