Home Notizie Articoli di Cronaca Piazza San Marco: sventola la bandiera di Forza Nuova a difesa della...

Piazza San Marco: sventola la bandiera di Forza Nuova a difesa della legalità

1100
Piazza San Marco: sventola la bandiera di Forza Nuova a difesa della legalità

Piazza San Marco: sventola la bandiera di Forza Nuova a difesa della legalità
Nella mattina di Sabato 14 Novembre i militanti della sezione veneziana del Movimento Politico Forza Nuova hanno issato nelle vicinanze di Piazza San Marco un’enorme bandiera forzanovista per ribadire la propria presenza sul territorio a difesa della legalità e per richiedere la reintroduzione della storica cerimonia dell’alzabandiera che, prima della sua sospensione, si svolgeva ogni domenica alle ore 9 nella Piazza Marciana.
“Si trattava di un rito semplice,” dichiara Davide Visentin, Coordinatore regionale del movimento “ma molto sentito sia dai veneziani sia dai turisti e perciò conosciuto in tutto il mondo. Sui grandi piloni rossi antistanti la Basilica, che rappresentano i territori conquistati dalla Serenissima, venivano issate la bandiera del Leone Marciano, il Tricolore Italiano e quella Europea. La sospensione del rito è stata decisa durante il commissariamento del Comune a seguito del disastroso bilancio causato dalle gestioni politiche di sinistra e dalla volontà di economizzare le spese del Comune”.
“Tale deplorevole scelta” continua Davide Visentin “ha portato a privare la città di Venezia del glorioso vessillo e la rinuncia dello Stato a presenziare sulla città con il Tricolore. Uno Stato, un Governo ed un Comune ridotti al collasso da una sinistra becera ed incapace, e allo stesso tempo vergognosamente spogliati, assieme all’autorità, dei propri simboli e della propria presenza sul territorio. La piazza in questo vuoto di potere è divenuta il caotico regno di sempre più arroganti e pericolosi venditori abusivi e clandestini che puntualmente si rendono protagonisti di scontri fisici, aggressioni e violenze a scapito dei cittadini italiani onesti e delle varie associazioni dei commercianti vilipesi da anni ed indifesi dalle istituzioni”.
“Da oggi Forza Nuova” conclude Visentin “con il proprio vessillo e con la nuova sede di rappresentanza presidia e difende Piazza San Marco, rivendicando la sovranità degli italiani di fronte ad un governo che privilegia clandestini e rom, delinquenti ed abusivi, ed abbandona invece gli stessi italiani e non garantisce loro la giusta tutela. Nel contempo invitiamo la nuova giunta del sindaco Brugnaro a reintrodurre la cerimonia dell’alzabandiera ed a continuare con la difficile opera di legalità da lui iniziata. La presenza fisica in Piazza San Marco rappresenta una vittoria per Forza Nuova a livello sia regionale che nazionale e sancisce l’affermazione del Movimento su tutto il territorio, frutto della costanza e dello spirito di sacrificio mostrato quotidianamente dai propri militanti nelle numerose battaglie fin qui intraprese”.
“Piazza San Marco, simbolo della cristianità dell’occidente rappresenta un punto di partenza per la lotta all’Islam, visto quanto successo nella serata di ieri a Parigi. Come umili e coraggiosi pescatori veneziani salvarono il corpo di San Marco dalla distruzione islamica e lo portarono nella Serenissima, Venezia rigetta e rifiuta l’Islam pericolo per tutti i popoli liberi.”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here