Patti Smith in Italia a maggio

Patti Smith in Italia a maggio

218
0
Patti Smith, durante un'esibizione al Teatro Regio di Parma, nel dicembre 2014.

Patti Smith terrà una serie di concerti in Italia, in occasione del ritiro della laurea ad honorem che le è stata assegnata dall’Università di Parma.

Il passaggio di Patti Smith nella penisola, il prossimo maggio, non si limiterà al ritiro della laurea ad honorem che l’Università di Parma le ha conferito e agli eventi ad essa legati. La cantautrice e poetessa americana ha infatti annunciato le sette date del tour “Grateful” che la vedranno esibirsi in alcune città italiane, accompagnata sul palco dai figli e dal bassista, chitarrista e direttore musicale Tony Shanahan.

Il debutto è previsto proprio nella città emiliana, nel celebre Teatro Regio, il 4 maggio. Due giorni più tardi si esibirà all’Auditorium Rai Arturo Toscanini di Torino; il 7 al Teatro Ariston di Sanremo e l’8 maggio al Filarmonico di Verona. Un paio di sere dopo sarà al Teatro Ponchielli di Cremona, il 12 maggio al Manzoni di Bologna e, infine, il giorno successivo all’Auditorium Parco della Musica di Roma. I biglietti sono già disponibili, o lo saranno a breve, presso le abituali prevendite.

L’Università di Parma consegnerà a Patti Smith la laurea ad honorem, in Lettere Classiche e Moderne, il prossimo 3 maggio e la omaggerà con una tre giorni di eventi a lei dedicata: oltre al concerto e all’onorificenza, ci sarà infatti un reading della poetessa, il 3 maggio all’Auditorium Paganini, mentre il 5 Patti visiterà la mostra fotografica “Higher Learning”, curata da Paul Richard Garcia, che aprirà i battenti il prossimo 8 aprile al Palazzo del Governatore, dove sarà visitabile fino al 16 luglio.

L’esposizione raccoglie un centinaio di foto in bianco e nero scattate dalla stessa artista statunitense durante i suoi viaggi per il mondo, con una macchina fotografica “vintage” della fine degli anni Sessanta, oltre alla “Patti Smith Library”: più di cento opere letterarie dalle quali ha tratto l’ispirazione nel corso del suo lungo percorso artistico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO