Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo E’ salpato il “The Joshua Tree Tour” degli U2

E’ salpato il “The Joshua Tree Tour” degli U2

143
0
Gli U2 sul palco di Vancouver, dove hanno avviato il tour mondiale dedicato a "The Joshua Tree".

Gli U2 hanno inaugurato a Vancouver, esattamente come trent’anni fa, il tour celebrativo di “The Joshua Tree” che  li porterà anche all’Olimpico di Roma.

E’ partito da Vancouver, in Canada, il tour mondiale con cui gli U2 rendono omaggio a “The Joshua Tree, l’album che trent’anni fa li trasformò in quattro superstar del rock. Scelta non casuale, visto che dallo stesso stadio, il BC Place, prese il via nel 1987 il primo “The Joshua Tree Tour” che portò la band ad esibirsi anche in Italia, come succederà il 15 e il 16 luglio, all’Olimpico di Roma. Al contrario del palco essenziale e spoglio di allora, nello show 2017 dominano le immagini, con uno schermo gigantesco.

Ovviamente al centro del concerto c’è l’album di “Where the streets have no name“, “I still haven’t found What I’m looking for” e “With or without you“, ma il primo pezzo dell’esibizione durata quasi due ore è stato l’ancor più antico “Sunday bloody Sunday”. Si sono così riascoltati brani che mancavano da anni nei live di Bono e compagni, da “Red hill mining town“, sulle lotte dei minatori inglesi nell’era Thatcher, o “Mothers of disappeared”, dedicato ai desaparecidos argentini.

Alla fine del set di “The Joshua Tree”, che il 2 giugno verrà ripubblicato in versione de luxe, piccola pausa e poi di nuovo sul palco per suonare, fra le altre, “Beautiful day”, “Elevation” (con sul mega schermo le foto di personaggi storici come Rosa Parks e Maya Angelou, ma anche delle Pussy Riot o Cristine Lagarde) e la conclusiva “Miss Sarajevo“, con la voce di Pavarotti nel ritornello, quando un enorme striscione ha fatto il giro dello stadio attraverso il passamano sulle teste degli spettatori, con stampata l’immagine di una ragazza siriana che nel video ripreso in un campo profughi aveva appena detto di voler diventare un avvocato per difendere i diritti delle persone.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here