Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Per i suoi 50 anni Gigi D’Alessio ci regala un album

Per i suoi 50 anni Gigi D’Alessio ci regala un album

213
0
La copertina dell'album di Gigi D'Alessio, titolato come la sua data di nascita, riproduce la sua carta d'identità.

Auguri a Gigi D’Alessio che oggi compie 50 anni e per l’occasione pubblica il suo 18° album di studio, intitolato con i numeri della sua data di nascita.

Esce oggi, nel giorno del suo cinquantesimo compleanno, il nuovo album di Gigi D’Alessio, non a caso intitolato “24.02.1967“, come la sua data di nascita: per il suo diciottesimo lavoro in studio il cantautore napoletano ha voluto mettersi a nudo e raccontarsi, sin dalla copertina che riporta la sua carta d’identità. Il 2017 è un anno doppiamente importante visto che ricorrono anche i primi venticinque anni di carriera.

Per festeggiare questi due traguardi D’Alessio aveva accettato di rimettersi in gioco, partecipando all’ultimo Festival di Sanremo con “La prima stella“, una canzone dedicata alla madre venuta a mancare da diversi anni, un pezzo però bocciato dalle Giurie che lo hanno escluso dalla serata finale.

Il cantante non ha gradito, non tanto per essere stato eliminato da colleghi più giovani visto che ha sempre dimostrato con le sue numerose collaborazioni di credere molto nelle nuove leve, ma per essere stato giudicato da persone non competenti in materia.

Ma la delusione ha subito lasciato spazio all’amore per i fan, che non hanno mai mancato di sostenerlo e, per ringraziarli, ha deciso di regalare loro alcuni appuntamenti speciali, annunciando per marzo diversi eventi “firma copie”, in giro per l’Italia. Inoltre, Gigi D’Alessio dall’otto marzo sarà protagonista della nuova edizione di “Made in sud”, il programma comico di Rai Due, di cui sarà il conduttore al fianco di Fatima Trotta ed Elisabetta Gregoraci.

In “24.02.1967”, oltre al brano sanremese e alla cover di “L’immensità“, trovano spazio altri nove inediti: si passa da ballad intense come “Ciao” e “Emozione senza fine” al sound latino di “Mi chica bomba”, che potrebbe diventare uno dei tormentoni della prossima estate, per finire con “Pecchè” cantata in napoletano.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here