Home Video Gallery Servizi Economia e società Nicola Manente, Forza Jesolo per il territorio

Nicola Manente, Forza Jesolo per il territorio

881
0

Forza Jesolo: con Nicola Manente si tratta di politica, di problemi ambientali e di sicurezza.

Nicola Manente, dell’associazione Forza Jesolo, parla non solo di erosione, problema attualissimo, ma anche di sicurezza e di amore per il territorio. L’obbiettivo dell’associazione Forza Jesolo, spiega Manente, è quello di fare politica nella sua accezione originaria, ovvero coinvolgere la comunità nella cura e nei problemi della polis e dei cittadini. Sono proprio i problemi dei cittadini che Forza Jesolo si propone di raccogliere e presentare alle amministrazioni comunali e regionali. Uno di questi è di certo quello dell’erosione, che torna argomento caldo ogni volta che, dopo l’inverno, le spiagge del litorale si trovano mangiate dal mare e i primissimi turisti della stagione che aprirà fra poco, non trovano che muri di sabbia e plastica sulla spiaggia. Da decenni si stanno portando avanti degli studi per risolvere questa situazione, ma ancora senza nessun risultato, dice Manente. Alla fine, chi ha salvato la spiaggia ogni anno sono stati privati, imprenditori, esercenti, industriali, artigiani e l’amministrazione comunale con i suoi pochi fondi. Poco lungimirante insomma, che da parte della Regione Veneto i fondi dovuti per risolvere il problema finiscano sempre per giungere ad altri riceventi di altre realtà: il problema dell’erosione indebolisce il turismo, un settore fondamentale per la regione e per il paese.
Manente non ignora i cantieri dedicati alla difesa del territorio su cui l’assessore all’ambiente Gianpaolo Bottacin ha investito negli ultimi anni, ma allo stesso tempo incarna la voce dei cittadini e di coloro per cui la spiaggia è tutto, fonte di vita, di sostentamento e casa: non si può più aspettare, il problema va risolto.
Una soluzione alternativa alle tante proposte -che forse richiederebbero tempo e denaro molto superiori a quelli disponibili, tanto da essere barriera perenne all’inizio dei lavori- è quella delle Reef Ball: si tratta di strutture in calcestruzzo eco sostenibile vuote all’interno e senza struttura interna in metallo, che svolgerebbero una doppia funzione. Intanto grazie ai fori di cui le Reef Ball sono ricoperte, queste strutture funzionerebbero da spacca onda -insomma un’azione frangiflutti- che calma la forza del mare prima che questa compia l’erosione, e poi grazie al suo PH molto simile a quello del mare stesso, favorirebbe il ripopolamento di flora e fauna dei fondali.
Infatti, dice Manente, i nostri fondali sono purtroppo poverissimi a causa di inquinamento, cambi nel PH dell’acqua marina e anni di pesca molto poco responsabile.
Anche l’aspirazione della sabbia dai depositi naturali delle secche potrebbe funzionare, spiega Manente, proprio perchè la popolazione marina che si andrebbe a disturbare non c’è più per ora.
Forza Jesolo non si occupa solo del problema della sicurezza ambientale: attraverso le pagine facebook retepiùsicura organizzate in collaborazione con l’associazione Il Ponte, le istanze dei cittadini nei vari comuni vengono raccolte. Forza Jesolo fa politica sul territorio grazie all’autofinanziamento dei suoi soci. Organizza eventi in collaborazione anche di Regione Veneto, dei comuni ospitanti e dell’USSL.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here