Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo NewMusic: ecco le novità di venerdì 9 febbraio

NewMusic: ecco le novità di venerdì 9 febbraio

322
La copertina di "Non abbiamo armi", il terzo album di Ermal Meta che contiene anche "Non abbiamo fatto niente".

Il venerdì è giorno di uscite discografiche e oggi fanno la parte del leone gli album di alcuni dei concorrenti in gara al Festival di Sanremo: dal duo Meta-Moro a Max Gazzè, da Noemi allo Stato Sociale, ma c’è anche il nuovo dei Franz Ferdinand.

I favoriti per la vittoria finale al Festival di Sanremo, Ermal Meta e Fabrizio Moro sono da oggi, venerdì 9 febbraio, nei negozi con i loro nuovi album: potete trovare “Non mi avete fatto niente” nel terzo lavoro del cantante di origine albanese “Non abbiamo armi” (lo potete ascoltare QUI, su Spotify) e nella raccolta di Moro “Parole rumori e anni, parte 1”, che sarà seguita da una seconda parte a fine anno.

Max Gazzè presenta “Alchemaya”, un progetto che fonde orchestra sinfonica e sintetizzatori, in un concept album diviso in due atti: il primo CD contiene una vera e propria opera sinfonica originale in 11 tracce, nel secondo ci sono alcune hit del cantautore romano arrangiate in modo orchestrale, più tre inediti. Gazzè ha anche anticipato le date estive del tour (QUI trovate i biglietti) per presentarlo dal vivo.

L’album di Noemi, il suo quinto di studio (che descrive come «Una nuova avventura») si intitola “La Luna”, mentre Lo Stato Sociale pubblica la raccolta dei propri singoli, con tre inediti, “Primati”. Escono, inoltre: “Eterno” di Giovanni Caccamo; “Roma è di tutti” di Luca Barbarossa; “Pelle differente” di Enzo Avitabile; “Maredentro: il viaggio” di Bungaro; “Un pugno di stelle”, antologia dei brani e dei duetti più celebri di Ornella Vanoni e “V”, il ritorno delle Vibrazioni.

Dall’estero arrivano: “Always ascending”, primo disco degli scozzesi dei Franz Ferdinand dopo la partenza del chitarrista e fondatore Nick McCarthy; “Little Dark Age”, ritorno – a cinque anni dal precedente – del duo psichedelico newyorkese MGMT e il singolo del cantautore britannico James Bay “Wild Love”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here