Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo NewMusic: Jovanotti e U2

NewMusic: Jovanotti e U2

154
jovanotti
La copertina di "Oh, vita", l'album di Jovanotti prodotto da Rick Rubin, che esce domani, venerdì 1 dicembre.

Ecco gli ultimi botti dell’anno sul mercato discografico: escono domani gli album di Jovanotti, “Oh, vita!”, e degli irlandesi U2, “Songs of experience”.

Esce domani, venerdì 1 dicembre, “Oh, vita!” di Jovanotti, un disco fondamentale per l’autore che lo considera come fosse il suo primo: «Per me è un nuovo inizio. Si riparte da zero», ha detto durante l’odierna conferenza stampa (QUI), in un negozio temporaneo di Milano, il Jova Pop Shop, che rimarrà aperto alcuni giorni per vendere, insieme al CD, merchadising e altri oggetti esclusivi, con l’incasso devoluto in beneficenza.

Anticipato dall’omonimo singolo, “Oh, vita!” è prodotto dal leggendario Rick Rubin (già collaboratore, fra gli altri, di Beastie Boys, Red Hot Chili Peppers, Johnny Cash ed Eminem) che ha dato un’impronta forte al progetto: «La caratteristica principale che Rubin ha impresso all’album è una scarnezza, un’essenzialità che mi ha reso più autentico di quanto io stesso non sia riuscito a fare nei 13 album precedenti», ha spiegato Jovanotti. I 14 brani, registrati ad agosto in una villa toscana e mixati a settembre a Los Angeles, spaziano da un sound cantautorale chitarra e voce a ballad romantiche, dalla dance a influenze afro e funk.

Tredici, invece, le tracce di “Songs of experience” degli U2, che si collega con un filo rosso al predecessore “Songs of innocence” del 2014, contiene infatti brani scritti allora, ma evolutisi – in questi tre anni – a livello di suono e di testi, che non temono di affrontare situazione politica internazionale: in particolare Trump e la Brexit, hanno convinto la band irlandese a fare un disco più impegnato.

Ma l’album ha anche un lato intimista, dovuto alle riflessioni di Bono durante il periodo di guarigione dal grave incidente in bicicletta del novembre 2014, canzoni concepite come lettere dedicate alle persone e ai luoghi vicini alla band, mentre dal punto di vista musicale si spazia dalle ballate in pieno stile U2 fino all’elettronica e al blues.  

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here