Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo MusicLive: Vasco Rossi e gli Abba virtuali

MusicLive: Vasco Rossi e gli Abba virtuali

265
Vasco Rossi, sul palco di Modena Park lo scorso 1 luglio, fa sapere di disdegnare i palasport e preferire gli stadi.

Vasco Rossi smentisce le voci di un suo tour nei (troppo piccoli) palasport, (solo stadi, ormai), mentre gli Abba manderanno in tournée i propri ologrammi.

Vasco Rossi non ha alcuna intenzione di fermarsi, dopo Modena Park, anche se sui suoi piani live finora non c’erano dichiarazioni ufficiali: da qualche tempo ha preso piede l’ipotesi di un tour invernale nei palazzi dello sport, smentita ieri – a suo modo, in questo modo -dal Komandante su Instagram.

«Alle voci che parlano di palasport invernali… rispondo che noi procediamo per… stadi!», ha scritto Vasco e – leggendo fra le righe – si deduce che lo rivedremo in azione sul palco non prima della prossima tarda primavera, quando le condizioni climatiche lo permetteranno. Da aggiungere che negli ultimi anni, ai veri e propri tour, ha preferito delle residency nelle maggiori città italiane (Roma nel 2016, Roma e Milano nel 2014), mentre nel 2015 fece una normale tournée toccando Bari, Firenze, Milano, Bologna, Torino, Napoli, Messina e Padova.

Al limite potrebbe fare come gli Abba, la leggendaria band svedese che tornerà sul palco a oltre trent’anni dallo scioglimento, ma virtualmente! Benny Andersson, uno dei quattro, ha confermato il debutto nel 2019 – con un anno di ritardo, rispetto a quanto preventivato in un primo momento – di uno show con protagonisti gli ologrammi dei componenti del gruppo.

Le modalità di rappresentazione saranno affini a quelle che portarono alla “resurrezione” di Tupac Shakur al festival Coachella del 2012: per mezzo di un’accurata opera di motion capture e digitalizzazione le immagini tridimensionali del gruppo potranno essere proiettate in sincrono alle hit che l’hanno reso famoso.

Nell’attesa, il prossimo 14 dicembre aprirà presso il Southbank Centre di Londra la mostra “ABBA: Super Troupers“, che esporrà al pubblico una vasta selezione di memorabilia (strumenti, appunti, oggetti e merchandising), oltre a proporre diversi spazi tematici dedicati ai vari periodi della band. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here