Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo E’ quasi ora del 730: dal 16 aprile sarà on line la...

E’ quasi ora del 730: dal 16 aprile sarà on line la versione precompilata

277
modello 730
Il modello 730 del 2018, che sarà disponibile on line - in versione precompilata - a partire da lunedì 16 aprile.

Da lunedì 16 aprile sarà disponibile on line la versione precompilata del modello 730, che potrà essere modificata o inviata tale e quale, dal 2 maggio al 23 luglio prossimo. Tra i dati a disposizione da quest’anno anche le spese per l’asilo nido.

Più dati a disposizione quest’anno nella precompilata (disponibile on line da lunedì 16 aprile), quindi maggiori possibilità di accettare il modello 730 così come predisposto dall’Agenzia delle Entrate, evitando controlli e verifiche future. Comunque, per le prime due settimane sarà possibile solo verificare la correttezza dei dati, poiché la finestra per l’invio si aprirà il 2 maggio e ci sarà tempo fino al 23 luglio.

Per quanto riguarda le voci che danno diritto alle detrazioni, la maggiore è sempre quella relativa alle spese mediche, con 720 milioni di dati comunicati da farmacie, studi medici, cliniche, ospedali, in crescita del 4,3% rispetto a quelli trasmessi nel 2017. In aumento anche il numero di informazioni inerenti ai bonifici per ristrutturazioni edilizie, che raggiungono quest’anno quota 16 milioni (+1,5%), mentre sono 95 milioni i dati riguardanti i premi assicurativi (+1,6%). Tra le new entry 2018 ci sono le rette per gli asili nido, che portano nella precompilata quasi mezzo milione di dati.

A disposizione on line ci sarà  anche il modello Redditi, per chi non ha la possibilità di utilizzare il 730, ad esempio perché titolare di della Partita Iva. In questo caso, la versione precompilata può essere modificata a partire dal 2 maggio e inviata tra il 10 maggio e il 10 ottobre.

Come di consueto è possibile accedere direttamente on line alla propria dichiarazione precompilata tramite SPID (Sistema pubblico per l’identità digitale), con le credenziali dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, con il Pin rilasciato dell’Inps, e con le credenziali di tipo dispositivo rilasciate dal Sistema Informativo di gestione e amministrazione del personale della pubblica amministrazione (NoiPA). Infine si può accedere alla dichiarazione precompilata utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi. Per maggiori informazioni cliccate QUI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here