Home Notizie Articoli di Economia e società Mira: restauro dell’ex scuola Nievo e dell’ Abbazia

Mira: restauro dell’ex scuola Nievo e dell’ Abbazia

518
Mira

Mira: sono pronti i 22 alloggi ricavati dal restauro dell’ex scuola Ippolito Nievo e dell’Abbazia.Saranno dati a famiglie con contratti e canoni di locazione in base al reddito familiare.

Il restauro dell’ex scuola Nievo e dell’Abbazia adiacente, in via XXV Aprile a Mira, ha portato a ventidue nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica, che saranno consegnati dall’Ater di Venezia al Comune di Mira, e da questo a diciotto famiglie assegnatarie, nel corso di una cerimonia che si svolgerà martedì 22 marzo, alle ore 15, nel Municipio di Mira alla presenza delle autorità locali, della dirigenza dell’Ater e degli inquilini.
I due edifici a Piazza Vecchia di Mira erano segnati da molti anni in abbandono: l’ex scuola elementare “Ippolito Nievo”, databile alla fine dell’Ottocento, e la adiacente “Abbazia”, così chiamata perché collegata al complesso benedettino di Sant’Ilario, presente nella zona di Malcontenta nel XII secolo.
Del complesso, non sottoposto a vincoli storico-architettonici, sono state demolite le parti estranee all’impianto originario e, mantenendo le caratteristiche tipologiche fondamentali e un timpano, unico elemento di pregio, si sono resi gli edifici nuovamente disponibili per la collettività, con alloggi moderni, di varie dimensioni, con classe energetica media “B”, garage o posto auto. Due alloggi al piano terreno sono accessibili e attrezzati per persone portatrici di handicap.
Gli alloggi di entrambi gli edifici sono dotati di ripostiglio, riscaldamento autonomo, predisposizione per l’impianto di condizionamento, serramenti e impianti adeguati alle odierne esigenze di confort, sicurezza, risparmio energetico. Inoltre, all’esterno è stata ricavata un’area verde.
L’importo complessivamente investito ammonta a 2,7 milioni di euro, comprese tasse, imposte, oneri di urbanizzazione, acquisizione dell’area. L’importo per i soli lavori è di 1,7 milioni.
L’accordo tra l’Ater di Venezia e il Comune di Mira per il riutilizzo del complesso risale al 2003 ma varie difficoltà, in particolare un lungo contenzioso con la prima ditta appaltatrice, hanno rallentato e anche interrotto i lavori, poi ripresi e conclusi.
Il Comune ha già provveduto all’assegnazione di diciotto alloggi con contratto di edilizia residenziale pubblica e canoni di locazione commisurati al reddito familiare, compresi tra i 20 e i 270 euro mensili. La cerimonia di consegna si svolgerà martedì 22 marzo, alle ore 15, nel Municipio di Mira.
Altri due alloggi saranno assegnati a membri delle Forze dell’ordine e i due rimanenti sono a disposizione, per il momento, del Comune.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here