Home Notizie Articoli di Cronaca Mestre, arrestato un cittadino serbo con quasi 3 kg di cocaina.

Mestre, arrestato un cittadino serbo con quasi 3 kg di cocaina.

770
cocaina

Nel corso degli specifici servizi coordinati di controllo del territorio per il contrasto ai reati predatori e allo spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri di Venezia hanno tratto in arresto un cittadino serbo, in possesso di un considerevole quantitativo di cocaina.
In particolare, i servizi preventivi posti in essere – sia in divisa che in abiti borghesi – a cavallo delle fasce pomeridiane e serali di maggiore incidenza dei fenomeni criminali, venivano posti in essere da una ventina di pattuglie che, nelle varie fasce orarie, gravitavano sia nelle zone centrali di Mestre che nella immediata periferia del centro abitato.
Ed è stato proprio un dei servizi in atto che, nel primo pomeriggio, notava il transito nei pressi di una zona con numerosi obiettivi “sensibili”, di un’autovettura mod. “Passat” con targa slovena. L’attività di pedinamento conseguente, permetteva di verificare come il conducente non avesse una destinazione specifica e, pertanto, i militari operanti procedevano a bloccare, tra Mestre e Marghera, l’auto straniera.
Atteso che il conducente, identificato in Masera Zvonimir, serbo del 1955 ma domiciliato in Slovenia, evidenziava chiari segni di nervosismo, i militari operanti decidevano di procedere nella perquisizione oltre che personale anche della autovettura, dove venivano rinvenuti alcuni “panetti” di cocaina, per un totale di quasi 3 chili di sostanza stupefacente. Pertanto, il cittadino serbo, che non dava spiegazioni od elementi utili allo sviluppo di indagini, veniva arrestato e accompagnato presso il locale carcere.
Ulteriori accertamenti saranno sviluppati al fine di capire la reale provenienza e destinazione del carico di droga, nella considerazione che le prime speditive analisi anche di natura tecnico scientifica sulla sostanza stupefacente, fanno ritenere la droga provenire da una partita prodotta nel Sud America.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here