Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Mamma li turchi (la fiction, in tv)!

Mamma li turchi (la fiction, in tv)!

1031
0
"Cherry Season" è la prima soap turca trasmessa in Italia, da Canale 5, nei pomeriggi della scorsa estate.

La fiction turca, per ora a livello di soap opera, si sta conquistando un suo posto anche in Italia, grazie alla “occidentalizzazione” e agli ottimi prezzi.

La fiction “made in Turkey” prova a conquistare l’Italia: liberatasi negli ultimi tempi da stereotipi un po’ datati e occidentalizzatasi nelle scelte estetiche, dalle ambientazioni ai protagonisti, la produzione audiovisiva turca, complice i prezzi molto competitivi, sbarca sempre più spesso sui piccoli schermi della penisola, ma è molto venduta anche in diversi altri paesi del mondo.

Proprio ieri ha fatto la sua apparizione, nel pomeriggio di FoxLife, l’ultima arrivata: la soap “Sweet Revenge“, che è già la quarta in meno di un anno a sbarcare sulla tv italiana, la terza sul solo canale del gruppo Fox, ma l’apripista, “Cherry Season“, è stata trasmessa da Canale 5, dal 6 giugno dell’anno scorso e per tutta l’estate, alle 14.45, con la ragguardevole media di 2.000.000 di telespettatori e del 18% di share.

Pochi giorni dopo, il 20 giugno 2016, FoxLife mandava in onda, sempre nel pomeriggio, la sua prima telenovela turca, “Happiness”, mentre a febbraio è stata la volta di “Love of my life“, che fra l’altro ha lo stesso protagonista di “Cherry Season”: Serkan Cayouglu, attore tedesco di origini turche divenuto talmente famoso pure in Italia da essere stato ospite nel programma di punta del sabato di Canale 5 “C’è posta per te“.

Nonostante le recenti tensioni politiche, la Turchia è diventata una potenza mondiale nella produzione audiovisiva: dapprima la sua serialità ha egemonizzato il mondo arabo e musulmano, dove erano leader egiziani e siriani, poi ha raggiunto tanti altri mercati mondiali vendendo le sue fiction in ben 70 Paesi.

Ed ora comincia ad affacciarsi anche l’interesse per altri generi, come le serie drammatiche da prime time. Dunque, potrebbe essere solo questione di tempo e potremmo vedere arrivare un “Commissario Montalbano” turco, che magari si chiamerà Mustafa e nuoterà nelle acque di Datca.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here