Home Notizie Articoli di Cronaca Jesolo, identificato l’autore del furto grazie alla polizia scientifica

Jesolo, identificato l’autore del furto grazie alla polizia scientifica

532
polizia scientifica

Nella mattina di una giornata d’estate dello scorso anno, presso il parco commerciale “I giardini di Jesolo”, veniva segnalato un furto ai danni del negozio di abbigliamento “L’Arpa”. Sul posto si portava il personale delle Volanti del locale Commissariato di Polizia Stradale unitamente ai colleghi del Gabinetto di Polizia Scientifica, ai quali la commessa mostrava la porta d’ingresso dalla quale erano entrati il ladro (o i ladri), rappresentando che lo stesso, nel corso della notte era entrato asportando l’incasso del giorno prima ed il fondo cassa per un totale di Euro 288,00. In seguito, i proprietari del negozio formalizzavano la denuncia del furto subito.
Il personale operante, nel corso del sopralluogo, notava sulla porta forzata tracce di impronte palmari e impronte di scarpe, tracce che venivano poi accuratamente rilevate con rilievi fotografici e rilievi delle impronte presenti sulla porta d’ingresso forzata dai malfattori per entrare nel negozio.
Successivamente, il Gabinetto Interregionale per il Triveneto della Polizia Scientifica di Padova trasmetteva ai colleghi jesolani la relazione tecnica dattiloscopica, nella quale veniva stabilito che le indagini dattiloscopiche effettuate risultavano essere utili per i confronti e riconducibili a contatti papillari palmari.
A seguito di ciò, il Servizio Polizia Scientifica del Ministero dell’Interno – Dipartimento della P.S. indicava che le impronte rilevate corrispondevano a tale B.A., cittadino italiano nato nel 1986 a Brescia e lì residente, persona che già annovera numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio.
Grazie all’esito del sopralluogo effettuato dagli Agenti della Volante e dal personale di Polizia Scientifica del Commissariato di Polizia di Jesolo, si è risaliti all’autore (o a uno di essi) materiale del furto avvenuto nella notte precedente ai danni del negozio L’Arpa”, soggetto che è stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica di Venezia per il reato di furto aggravato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here