Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Dal 24 marzo il cofanetto dei Pink Floyd “a pezzi”

Dal 24 marzo il cofanetto dei Pink Floyd “a pezzi”

438
0
Il cofanetto dei Pink Floyd "The Early Years 1965 - 1972", dal 24 marzo sarà disponibile anche "a pezzi".

Tra poco più di un mese si potranno acquistare anche singolarmente i sei volumi che compongono il cofanetto dei Pink Floyd “The Early Years 1965 – 1972”.

Buone nuove per i fan, e non solo, dei Pink Floyd: a partire dal 24 marzo prossimo saranno disponibili i sei volumi singoli contenuti all’interno del box “The Early Years 1965 – 1972“, uscito lo scorso novembre. Ogni volume è dedicato ad uno specifico periodo della storia della band dal 1965 al 1972 e i titoli sono stati scelti da Roger Waters, in ricordo di momenti particolari della carriera.

Scendendo nei dettagli, si comincia da 1965-1967: Cambridge St/ation, che copre il periodo degli esordi con Syd Barrett. Ci sono demo, singoli non contenuti negli album originali, registrazioni dalle BBC sessions e da un live a Stoccolma del 1967. 

Il secondo pacchetto, Germin/ation, si concentra sul 1968, subito dopo l’uscita di Barrett dal gruppo. Include singoli non presenti in “Saucer of Secrets” e studio session riemerse nell’ultimo periodo. 

Dramatis/ation, riguarda il 1969, anno in cui uscirono “More” e il doppio “Ummagumma”: contiene registrazioni effettuate ad Amsterdam e Londra prese da “The Man and The Journey”, brani da “More” e pezzi scartati.

Con il quarto set, Devi/ation, siamo nel 1970 quando i Pink Floyd hanno registrato le canzoni per il film “Zabriskie Point” di Michelangelo Antonioni, che in questo caso sono state re-mixate. Un altro disco è tutto sulla BBC premiere di “Atom Heart Mother”, con tanto di orchestra e coro. 

Reverber/ation è invece dedicato all’album “Meddle”, del 1971, tra demo dei primi esperimenti in studio e BBC session. Ma anche un nuovo mix in 4.0 di “Echoes” e alcuni live come quello con la compagnia di ballo di Marsiglia.

Obfusc/ation, sesto e ultimo capitolo, racconta il 1972 quando la band fece uscire “Obscured by Clouds”, colonna sonora del film “La Vallée” e “Pink Floyd: Live at Pompeii”, a sua volta nel box.

Infine, ricordiamo che oltre all’intera opera è disponibile il doppio CD “Cre/ation 1967-1972”, una sorta di “sampler” dell’intero cofanetto contenente diverse canzoni.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here