Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Dal 24 marzo il cofanetto dei Pink Floyd “a pezzi”

Dal 24 marzo il cofanetto dei Pink Floyd “a pezzi”

549
Il cofanetto dei Pink Floyd "The Early Years 1965 - 1972", dal 24 marzo sarà disponibile anche "a pezzi".

Tra poco più di un mese si potranno acquistare anche singolarmente i sei volumi che compongono il cofanetto dei Pink Floyd “The Early Years 1965 – 1972”.

Buone nuove per i fan, e non solo, dei Pink Floyd: a partire dal 24 marzo prossimo saranno disponibili i sei volumi singoli contenuti all’interno del box “The Early Years 1965 – 1972“, uscito lo scorso novembre. Ogni volume è dedicato ad uno specifico periodo della storia della band dal 1965 al 1972 e i titoli sono stati scelti da Roger Waters, in ricordo di momenti particolari della carriera.

Scendendo nei dettagli, si comincia da 1965-1967: Cambridge St/ation, che copre il periodo degli esordi con Syd Barrett. Ci sono demo, singoli non contenuti negli album originali, registrazioni dalle BBC sessions e da un live a Stoccolma del 1967. 

Il secondo pacchetto, Germin/ation, si concentra sul 1968, subito dopo l’uscita di Barrett dal gruppo. Include singoli non presenti in “Saucer of Secrets” e studio session riemerse nell’ultimo periodo. 

Dramatis/ation, riguarda il 1969, anno in cui uscirono “More” e il doppio “Ummagumma”: contiene registrazioni effettuate ad Amsterdam e Londra prese da “The Man and The Journey”, brani da “More” e pezzi scartati.

Con il quarto set, Devi/ation, siamo nel 1970 quando i Pink Floyd hanno registrato le canzoni per il film “Zabriskie Point” di Michelangelo Antonioni, che in questo caso sono state re-mixate. Un altro disco è tutto sulla BBC premiere di “Atom Heart Mother”, con tanto di orchestra e coro. 

Reverber/ation è invece dedicato all’album “Meddle”, del 1971, tra demo dei primi esperimenti in studio e BBC session. Ma anche un nuovo mix in 4.0 di “Echoes” e alcuni live come quello con la compagnia di ballo di Marsiglia.

Obfusc/ation, sesto e ultimo capitolo, racconta il 1972 quando la band fece uscire “Obscured by Clouds”, colonna sonora del film “La Vallée” e “Pink Floyd: Live at Pompeii”, a sua volta nel box.

Infine, ricordiamo che oltre all’intera opera è disponibile il doppio CD “Cre/ation 1967-1972”, una sorta di “sampler” dell’intero cofanetto contenente diverse canzoni.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here