Home Notizie Articoli di Cronaca Inseguimento a Chioggia: fermata auto con a bordo materiale da scasso

Inseguimento a Chioggia: fermata auto con a bordo materiale da scasso

409
inseguimento a chioggia

Nella mattinata di mercoledì 15 aprile, un equipaggio della Polizia, è stato impegnato in un movimentato inseguimento a Chioggia di un’auto sospetta. La Volante stava eseguendo un’attività di perlustrazione del comprensorio di Chioggia, al fine di prevenire il fenomeno dei reati predatori, che spesso avvengono nelle ore mattutine, quando le abitazioni sono lasciate incustodite dai rispettivi proprietari per recarsi al lavoro o fare la spesa. Gli agenti, in divisa e dotati di auto con colori d’istituto, si collocavano in una zona periferica della città, sottoponendo a controllo diversi veicoli in transito.
Verso le ore 10,00 intimavano l’alt ad un’autovettura che, invece di ottemperare all’invito di arrestarsi, aumentava la velocità, tentando di eludere il controllo. Gli operatori salivano rapidamente a bordo del veicolo di servizio e si ponevano all’inseguimento dell’autovettura che, a velocità elevata, procedeva in direzione Cavarzere.
La Volante, con non poca difficoltà, riusciva ad indirizzare il veicolo in fuga in una strada isolata di penetrazione agraria, in zona “Ca’ Pasqua”, evitando così pericoli per gli altri utenti della strada.
A questo punto, gli agenti riuscivano a bloccare l’auto, intimando ai due soggetti che erano a bordo, di scendere dal veicolo. Nel frattempo giungevano, a rinforzo, gli operatori del settore Anticrimine del Commissariato.
Il successivo accurato controllo dei due fuggitivi e del veicolo in loro possesso, consentiva agli agenti del Commissariato di appurare che si trattava di due persone, con a carico numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, residenti nel padovano. Gli stessi viaggiavano a bordo di un’autovettura, alla quale erano state apposte le targhe di un altro veicolo.
All’interno dell’auto, in un borsone, venivano recuperati numerosi arnesi atti allo scasso, guanti, torce elettriche, chiavi per l’apertura di abitazioni e quadri elettrici. Inoltre i soggetti erano in possesso dei documenti di circolazione di un autocarro, per il quale, ad inizio mese, era stata presentata denuncia di furto in provincia di Padova. In merito, i due fuggitivi, non sono stati in grado di fornire spiegazioni.
Alla luce dei fatti, come previsto dalla legge, i due pregiudicati, uno dei quali disoccupato, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. Inoltre il veicolo risultava privo della copertura assicurativa, pertanto veniva sottoposto a sequestro amministrativo.
L’attività di prevenzione posta in essere dagli uomini del Commissariato di Chioggia, ha probabilmente troncato sul nascere i cattivi propositi dei due pregiudicati padovani

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here