Home Video Gallery Servizi Economia e società Inaugurata la nuova canonica di Gambarare di Mira

Inaugurata la nuova canonica di Gambarare di Mira

1370

Terminato il restauro della canonica di Gambarare di Mira, che verrà utilizzata come Casa della Comunità.


Si è concluso il restauro della canonica di Gambarare di Mira e l’opera, che verrà destinata a un nuovo utilizzo, è stata inaugurata alla presenza del Patriarca di Venezia. Già sul finire del XII secolo è accertata la presenza di una cappella benedettina a Gambarare di Mira e del complesso dei Benedettini faceva sicuramente parte la vecchia canonica, oggi restaurata. L’edificio è, probabilmente, quattrocentesco, ma le prime notizie di esso si hanno solo nel Seicento. Ai parroci, però, questa canonica sembrò sempre troppo piccola, tanto che preferirono vivere altrove, lasciando che l’edificio andasse in rovina. Oggi la vecchia canonica è stata restaurata e benedetta dal Patriarca di Venezia, Francesco Moraglia. Il recupero della canonica di Gambarare, realizzato con finanziamenti regionali, è stato lungo e laborioso: a causa delle pessime condizioni del complesso, spiega Luciano Bolzonella, impresario edile, ci sono voluti 5 anni di lavori, poi è stato tutto fermo per 3 anni e, infine, ora si è concluso il restauro. L’inaugurazione della canonica, che verrà utilizzata come Casa della Comunità, è avvenuta in concomitanza con la festa di San Giovanni Battista, patrono di Gambarare. La prima iniziativa ad essere ospitata al suo interno è stata la mostra di Clauco Benito Tiozzo e dei suoi allievi, artisti veri che hanno imparato il linguaggio della pittura veneziana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here