Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo I 20 anni di “Laura non c’è”

I 20 anni di “Laura non c’è”

379
La copertina di "Laura non c'è", il successo mondiale di Filippo Nek Neviani che compie 20 anni.

Il tormentone di Nek “Laura non c’è” fu presentato, senza grande successo presso le giurie, al Festival di Sanremo del 1997 e poi conquistò il mondo.

Vent’anni fa, il 18 febbraio 1997, Filippo Neviani, in arte Nek, presenta sul palco del Festival di Sanremo “Laura non c’è”: non vince, si piazza solo settimo, ma la canzone diviene un successo mondiale che porta l’album “Lei, gli amici e tutto il resto” a vendere 2 milioni di copie e a ottenere 6 dischi di platino.

Il singolo e l’album entrano nelle classifiche di Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Svizzera, Austria, Svezia, Belgio e Finlandia. Si aprono anche le porte del mercato sud-americano: Brasile, Perù, Colombia, Ecuador, Argentina e Messico.

Un’onda lunga che dura ancora oggi con l’inserimento di “Laura non c’è” in oltre 200 compilation per circa 20 milioni di copie vendute. Inoltre, artisti di tutto il mondo l’hanno reinterpretata nella propria lingua: spagnolo, inglese, italo-francese, tedesco, greco, olandese, cantonese e russo. Se volete sentirla dal vivo, Nek sarà in tour nei teatri italiani dal 29 aprile, con tappa di prestigio il 21 maggio all’Arena di Verona.

I meno giovani ricorderanno che il 47° Festival di Sanremo si è tenuto al Teatro Ariston dal 18 al 22 febbraio 1997, condotto da Mike Bongiorno, affiancato da Valeria Marini e Piero Chiambretti, vestito da angelo ed appeso ad un filo per quattro serate e da diavolo nella serata finale.

Vincitori della categoria Big risultarono i mitici Jalisse con “Fiumi di parole” che però si rivelò un fiasco commerciale, mentre ottimi riscontri di vendite li ebbe Patty Pravo con “…E dimmi che non vuoi morire“, pezzo scritto per lei da Vasco Rossi e Gaetano Curreri degli Stadio, che vinse il Premio della critica.

Tra i giovani s’imposero invece Paola e Chiara con “Amici come prima” e si fecero notare anche Alex Baroni, secondo con “Cambiare“, e Niccolò Fabi con “Capelli“, terzo classificato e Premio della critica per le Nuove proposte.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here