Home Video Gallery Servizi Economia e società Francesca Zaccariotto: lavori nelle scuole Veneziane

Francesca Zaccariotto: lavori nelle scuole Veneziane

593

Francesca Zaccariotto, assessore ai lavori pubblici, si è impegnata a fondo per rendere sicure le scuole

L’assessore Zaccariotto lavorava moltissimo quand’era presidente della Provincia di Venezia e anche adesso non si tira indietro nell’adempiere ai suoi compiti. Martedì ha effettuato dei sopralluoghi nei forti, e invece ieri ha visitato delle scuole di Marghera.

E’ cominciato l’anno scolastico e i problemi sono i soliti: la sicurezza delle strutture scolastiche riguardando in particolare i calcinaci, gli infissi e materiali di costruzione

Zaccariotto dichiara che non ha voluto farsi trovare impreparata per l’inizio dell’anno scolastico, ha sviluppato un programma che comprendeva vari lavori e molti di questi si sono svolti durante il periodo estivo.

Uno di questi progetti riguardava CP cioè la consegna dei strumenti della sicurezza antincendio. Questo programma CP riguardava la parte elettrica dell’impiantistica e le porte rei tagliafuoco, estintori e altri strumenti.

L’ospite ribadisce in oltre alcuni lavori sono visibili solo dalle persone specializzate nel settore ma non dai genitori e i bambini. L’assessore ribadisce che è fondamentale comunicare alle famiglie che tutte le scuole che frequentato i figli siano certificate e sicure.

L’accordo

Fortunatamente l’accordo tra il sindaco Brugnaro e il ex premier Renzi nel Progetto città di Venezia ha avuto buon esito e sono stati destinati dei soldi ad opere che necessitavano di miglioramento.

Una parte di questi soldi è andata alle scuole, differenziando due diverse tipologie di scuole nel Comune; le scuole della terra ferma e le scuole del centro storico e delle isole.

La cifra rilasciata è stata all’incirca di due milioni e cento euro per le due tipologie che gli permetteranno di organizzare quegl’interventi che sono stati usati per la norma del CP.

Le visite che farà la Zaccariotto nei prossimi giorni serviranno a verificare le sicurezza primaria della scuola, che purtroppo per molti anni non è stato fatto la manutenzione straordinaria.

L’assessore ribadisce inoltre che in certi istituti hanno problemi di infiltrazione sui tetti quando piove, problemi nella tenuta degli infissi causate dalle temperature durante l’anno.

Prospettive del futuro

La Zaccariotto vorrebbe inoltre intervenire sulla parte estetica scolastica, a volte accade che lei entra in certe scuole e manca la pittura nei muri sia all’interno che all’esterno.

Lei ricorda che il patto per Venezia ha destinato una parte delle risorse per la parte posteriore delle scuole, un altra somma che è destinata agli spazi verdi delle scuole, previsti un milione per la terra ferma e un milione per i centri storici e isole.

Zaccariotto esclama che è un cambiamento significativo per le scuole, 2 o 3 milioni di euro non sono tanti per all’incirca 160 scuole, ma è comunque un grosso passo avanti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here