Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo La Fifa si confronta con le donne, ma ci sono anche politici...

La Fifa si confronta con le donne, ma ci sono anche politici e pompieri

226
fifa
Una tifosa russa, che la Fifa intende proteggere chiedendo di limitare le riprese di donne attraenti sugli spalti

La Fifa limita le riprese di belle tifose (è sessismo!) e la Croazia schiera una donna in panchina, ma si fanno notare anche il governo e i pompieri croati.

La Fifa richiederà alle diverse emittenti e alla propria troupe televisiva di ridurre le riprese di tifose attraenti durante le partite, in quanto considerate di carattere sessista. Lo ha dichiarato il capo dipartimento per la responsabilità sociale della federazione mondiale, Federico Addiechi, facendo notare che, durante il Mondiale in Russia, i casi di sessismo sono stati più frequenti di quelli di razzismo, in particolare, ci sono state numerose molestie dei tifosi nei confronti di croniste.

A proposito di donne, ora che la Croazia è arrivata in finale, fra i vari campioni e il c.t. Zlatko Dalić emerge anche la figura di Iva Olivari, soprannominata “La zia“ per via della sua partecipazione nella Federazione croata dal 1992. La sua presenza sulla panchina della nazionale ha un’importanza storica, essendo l’unica donna ad aver mai seduto a fianco di un commissario tecnico nel corso di un Mondiale.

Nel proprio ruolo di Team Leader, zia Iva si occupa della logistica degli spostamenti della squadra, dell’organizzazione dei match, nonché dei rapporti con la Fifa: di fatto, è lei che ha guidato, fin da giovanissimi, gli uomini che domenica si giocheranno la Coppa del Mondo con la Francia.

Intanto, comprensibilmente, la vittoria sull’Inghilterra ha dato la testa un po’ a tutti, anche al premier Plenkovic e ai suoi ministri, che oggi si sono presentati al lavoro (come si vede QUI) indossando le maglie della loro rappresentativa. Altro video molto cliccato è QUESTO, che ritrae una stazione dei Vigili del Fuoco di Zagabria, con tutta la squadra seduta in attesa dell’ultimo rigore del quarto di finale Russia-Croazia, quando suona l’allarme e partono in missione… senza attendere che sia calciato!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here