Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Per la festa di San Michele arriva La Fenice

Per la festa di San Michele arriva La Fenice

250
La Fenice

La Fenice e le sue eccellenze artistiche si esibiranno in concerto a Mestre, in occasione della Festa del patrono San Michele.

Con questa ormai tradizionale trasferta in terraferma la Fenice vuole confermare ancora una volta il legame con il suo territorio e la peculiare attenzione che da sempre gli rivolge.

L’evento

Giovedì 28 settembre 2017 alle ore 21.00, nel Duomo di Mestre, l’Orchestra del Teatro La Fenice diretta da Giovanni Battista Rigon, insieme con il soprano Giulia Semenzato.

Il contralto Valeria Girardello e Ulisse Trabacchin all’organo, clavicembalo e basso continuo.

I due eseguiranno un programma di musiche di Girolamo Frescobaldi, Georg Friedrich Händel, Johann Sebastian Bach, Johann Pachelbel, Nicola Porpora, Antonio Vivaldi e Giovanni Battista Pergolesi.

Il concerto è organizzato in collaborazione con gli Amici della Musica di Mestre e la Parrocchia di San Lorenzo e rientra nelle manifestazioni Le Città in Festa 2017 del Comune di Venezia.

La serata avrà inizio con un omaggio all’organo della chiesa principale di Mestre con l’opera lo strumento realizzato nel 1800-1801 da Gaetano Callido.

Per esaltare le qualità tecniche del prezioso strumento musicale, Ulisse Trabacchin, altro maestro del Coro della Fondazione Teatro La Fenice. Trabacchin eseguirà alcune pagine dai Fiori musicali di Girolamo Frescobaldi

Seguiranno due brani per voce e clavicembalo affidati all’interpretazione di artiste dal prestigio internazionale. Infatti Giulia Semenzato è nata a Venezia Valeria Girardello a Schio.

Quindi non solo vantano origini venete ma anche nelle principali istituzioni musicali della città lagunare a che nelle principali istituzioni musicali della città lagunare.

Semenzato e Girardello hanno svolto la loro formazione e parte della loro carriera professionale dal Conservatorio Benedetto Marcello e nel Teatro La Fenice.

Le due interpreti saranno ancora al centro del palcoscenico nel Salve Regina in fa maggiore per contralto, archi e continuo di Nicola Porpora.

Le soliste con l’Orchestra del Teatro La Fenice saranno infine impegnate insieme nel gran finale con il «Sancta Mater, istud agas.

Gli inviti per il concerto possono essere ritirati presso la libreria San Michele di Via Poerio a Mestre.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here