Home Notizie Articoli Sportivi Expo Sport 2015, grande festa di sport con Andrea Lucchetta e Sara...

Expo Sport 2015, grande festa di sport con Andrea Lucchetta e Sara Anzanello

621
Expo Sport 2015

Grande festa di sport, di amicizia e giovani al Parco Pegaso di Jesolo per Expo Sport 2015, la passerella delle discipline sportive dove i protagonisti sono i bambini organizzata dall’amministrazione comunale. Una giornata indimenticabile resa ancora più bella dalla presenza di due ospiti d’eccezione, due grandi testimonial dello sport veneto come Andrea Lucchetta e Sara Anzanello, entrambi pallavolisti, campioni del mondo, amici di Jesolo grazie ai loro camp estivi e con due carriere alle spalle da incorniciare.
Sara e Andrea hanno visitato gli stand delle società sportive, hanno posato per decine di foto, selfie con i bimbi ed hanno poi premiato le società assieme al sindaco Valerio Zoggia e all’assessore allo sport Ennio Valiante.
«Jesolo continua il suo percorso di diventare sempre più città dello sport grazie ai grandi eventi ma anche a queste manifestazioni che sono uno spot naturale per tutte le discipline e per i giovani – ha detto Zoggia – Sport di alto livello significa anche puntare su testimonial di alto livello e Sara Anzanello e Andrea Lucchetta rappresentano il prototipo di questa figura. Simboli che spingono i giovani a praticare sport ma anche figure pulite e mai chiacchierate che a noi piacciono molto».
«Avere dei testimonial di questo tipo significa poter far parlare di Jesolo con dei personaggi che questa città la conoscono, la vivono, la frequentano – ha quindi aggiunto l’assessore Valiante – Non sono solo dei campioni in campo ma anche fuori dal campo. Figure che rappresentano proprio quello che lo sport dovrebbe essere: disciplina, formazione ma soprattutto gioia e divertimento».
«Concedere spazi pubblici per iniziative come Expo Sport o i camp estivi consente ai giovani di avvicinarsi e praticare lo sport – ha commentato Andrea Lucchetta – E questa è la miglior azione che può fare un’amministrazione comunale e Jesolo lo sta facendo bene. La proposta estiva deve poi essere uno sport diverso da quello della palestra invernale, con un linguaggio più semplice. Il bambino si deve divertire, giocare, imparare ma senza lo stress del gesto tecnico prima di tutto».
Sara Anzanello ha da poco annunciato l’intenzione di tornare al volley agonistico a due anni di distanza dal trapianto di fegato. A Jesolo, questa estate, è stata protagonista del camp di beach volley.
«Sto provando a tornare in campo ma di certo ancora non c’è nulla se non l’opportunità che mi sta dando l’Igor Volley Novara in B1, la società che mi ha lanciato ad inizio carriera – racconta la campionessa veneziana – Sono seguita da uno staff con il quale stiamo valutando tempi e modi per il rientro. Il percorso di recupero anche fisico per tornare all’agonismo è ancora lungo. Ma voglio provarci e l’ho deciso proprio quest’estate qui a Jesolo durante il camp di beach: giocando con i bambini ho visto che mi divertivo ancora, che mi mancava giocare, saltare a rete ed ho deciso di riprovare. Voglio essere io a decidere un giorno: mi ritiro».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here