Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo NewMusic: Elisa, Fedez (forse, in futuro) ed Eurythmics

NewMusic: Elisa, Fedez (forse, in futuro) ed Eurythmics

238
elisa
La copertina del nuovo singolo di Elisa "Will we be strangers", disponibile da oggi, anche nelle piattaforme online.

Ascoltiamo il nuovo brano di Elisa, “Will we be strangers”, pubblicato oggi e leggiamo parte del testo di un pezzo rap scritto per Fedez dal vescovo di Noto Staglianó, non dimenticando gli Eurythmics che ripubblicano in vinile i loro otto album.

Come preannunciato, Elisa ha pubblicato oggi il nuovo singolo “Will we be strangers” (lo potete ascoltare QUI), una canzone con sonorità elettroniche anni ’80, prodotta da Big Fish e Rhade, presentata in anteprima qualche giorno fa a Londra (VIDEO), nella prima tappa del mini-tour europeo che la vedrà impegnata nel mese di maggio a Monaco di Baviera, Berlino, Colonia, Zurigo, Parigi e Bruxelles.

E’ ancora a livello di testo, invece, quello che potrebbe diventare un brano di Fedez: si intitola “Indimenticabile sei” ed è firmato dal vescovo di Noto, Monsignor Antonio Staglianó, che glielo consegnerà in occasione del matrimonio con il quale lo unirà a Chiara Ferragni, il prossimo 31 agosto nella cattedrale della città siciliana.

«Cerca la bellezza là dove si trova. Ecco la bellezza che ci salverà. Toglierà dalla tua vita ogni amarezza. Ti esploderà la gioia dentro. E’ una promessa di Gesù, Parola della bellezza» è una delle strofe rese note dal Dehoniano Orante Antonio Cospito, autore della musica. Monsignor Staglianò, famoso per le sue omelie con la chitarra sui versi dei pezzi pop è convinto che: «Le canzoni aiutano i ragazzi a far riflettere sull’essenza della vita»

Intanto, per quanto riguarda i successi consolidati, gli Eurythmics, uno dei più illustri gruppi degli anni ’80 del secolo scorso, con oltre 80 milioni di dischi venduti, ripubblicano in vinile gli otto album della loro carriera: da oggi, venerdì 13 aprile, sono disponibili “In the garden” (1981), “Sweet dreams” e “Touch”, entrambi del 1983. Seguiranno “Be yourself tonight” (1985), “Revenge” (1986) e “Savage” (1987) a luglio; infine, nel mese di ottobre, “We too are one” (1989) e “Peace” del 1999. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here