Home Video Gallery La mobilità veneziana Come creare una mobilità efficiente nella Città Metropolitana

Come creare una mobilità efficiente nella Città Metropolitana

578

Una mobilità efficiente si potrebbe avere nella Città Metropolitana di Venezia: ce ne parla l’Ing. Giovanni Seno, direttore generale di AVM.


L’Ing. Giovanni Seno, direttore generale di AVM, ci spiega in che modo si può realizzare un sistema di mobilità efficiente nella Città Metropolitana e quali obiettivi questa si pone. Bisogna, senza dubbio, instaurare un dialogo tra il Comune di Venezia, Actv e Ferrovie dello Stato per arrivare all’integrazione: è necessario, infatti, migliorare le relazioni con le Ferrovie dello Stato che rappresentano un attore fondamentale per la mobilità sul territorio. L’obiettivo da raggiungere è duplice: si mira all’inclusione di tutti i territori della Città Metropolitana, facendo sì che i servizi possano essere offerti anche ad aree che non sono adeguatamente servite e si punta a togliere gli sprechi e le sovrapposizioni, ragionando a livello di sistema non solo fra le aziende di trasporto pubblico locale su gomma. Bisognerà sicuramente lavorare sul biglietto unico: il cittadino deve poter scegliere di quale mezzo di trasporto servirsi, se su gomma o su ferro. In questo modo si garantirebbe anche una maggior sostenibilità del servizio di trasporto pubblico. L’Amministrazione Comunale ha incaricato AVM di studiare gli hub di scambio, che porteranno a modifiche delle abitudini dei cittadini, perché dovranno esserci dei punti di scambio mezzi che saranno confortevoli, con servizi di parcheggio auto, moto e biciclette, car sharing o bike sharing. Questo sistema deve essere sulle spalle di una regia che comprenda la gomma, il ferro e coordini la totalità dei servizi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here