Home Notizie Articoli di Politica Christofer De Zotti: anche a Jesolo un daspo per delinquenti ed incivili

Christofer De Zotti: anche a Jesolo un daspo per delinquenti ed incivili

2183
0
Christofer De Zotti

Lo annuncia Christofer De Zotti durante la serata della presentazione della Lista Jesolo Bene Comune. Nella Sala Palladio del Pala Arrex oltre 250 persone

Daspo per chi si comporta male, potenziamento del comando di polizia urbana e telecamere in tutte le frazioni, oltre al lido e in Paese. E’ la ricetta in tema di sicurezza rilanciata venerdì sera dal candidato sindaco di Jesolo Bene Comune, Christofer De Zotti, che ha commentato gli ultimi dispositivi normativi pensati dal governo in materia di maggiori competenze ai primi cittadini. All’incontro, in stile americano, hanno partecipato oltre 250 persone, con gente in piedi anche all’esterno. Tanto l’entusiasmo in sala, tangibile anche dagli applausi che più volte hanno interrotto la serata.

«Vogliamo liberare Jesolo da spacciatori e delinquenti», ha esordito il candidato sindaco, «ma soprattutto far passare il messaggio che a Jesolo chi sgarra non torna. Per questo accolgo con grande favore la possibilità di espellere dalla città coloro che non rispettano le regole, proprio come avviene negli ambienti calcistici. Una sorta di “Daspo” che il sindaco può adottare per far rispettare l’ ordine pubblico e far vivere in serenità turisti e famiglie». In tema di sicurezza però non è tutto.

«Collaboreremo quotidianamente, attraverso il nostro assessore alla sicurezza, con le forze dell’ordine e potenzieremo il sistema di videosorveglianza cercando di ottenere finanziamenti europei, andando ad installarle anche laddove mancano, come nelle frazioni. oltre che al lido e in Paese. Poi aumenteremo il numero di agenti presso il corpo di polizia municipale e faremo una battaglia politica, tra le prime in Italia, per fare in modo che il governo equipari il comando urbano alle altre forze dell’ordine».

Nel corso della serata, dove sono stati presentati i membri della lista Jesolo Bene Comune, sono intervenuti anche Michele Bison, leader di Indipendenza Veneta Jesolo, Luigi Sclebin e Libero Pin per il Gruppo Jesolo Aperta.

«Gli altri nostri temi su cui punteremo», ha continuato De Zotti, «saranno sociale e turismo. In primo luogo ci concentreremo su chi ha perso il lavoro e sulle famiglie in difficoltà, senza dimenticare gli anziani. Il Comune dovrà farsi trovare pronto. Abbiamo in mente alcuni aiuti per i nuclei che in base al reddito non riescono a sostenere la spesa degli asili nido. Quindi case a prezzi calmierati per i residenti e le giovani coppie. In ambito turistico – conclude De Zotti- interverremo subito sul tema dell’erosione per fare in modo che la Pineta non sia spiaggia di serie B. Infine sulla comunicazione e promozione della nostra città attraverso un piano che guardi al mondo intero e non solo a qualche Paese Europeo».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here