Home Notizie Articoli di Cronaca Bibione: azienda edile scarica rifiuti speciali nei cassonettti, multata

Bibione: azienda edile scarica rifiuti speciali nei cassonettti, multata

473
rifiuti speciali

Sorpresi a scaricare nei cassonetti dei rifiuti speciali come carta di colla per piastrelle e vari sacchetti in pvc usati per lavori edili: per una ditta di Nove (Vicenza) che stava effettuando lavori a Bibione è scattata una multa da 600 euro. Agenti in borghese del Comando di Polizia Locale, nell’ambito dei servizi giornalieri per il contrasti dei furti e della micro-criminalità, hanno sorpreso un furgone di una ditta del Vicentino, che aveva appena finito di lavorare in un cantiere a Bibione, scaricare materiale edile in un cassonetto in via Monticano, via secondaria della località balneare. Gli agenti in borghese, all’atto dello scarico dei rifiuti, hanno proceduto all’identificazione dei responsabili che, oltre alla pesante sanzione, sono stati obbligati immediatamente a recuperare i rifiuti dal cassonetto per lo smaltimento regolare.
“Nei mesi che precedono la stagione turistica – spiega il comandante della polizia locale bibionese, Andrea Gallo – si moltiplicano i casi di deposito e conferimento irregolare di rifiuti, sia da chi effettua piccoli lavori edili sia da parte di qualche proprietario di abitazione e appartamento che fa pulizia di vecchi oggetti o mobili. Per questo sono stati incrementati sia i servizi in borghese per contrastare questo fenomeno i cui costi poi ricadono nella collettività che si deve accollare le forti spese per lo smaltimento dei rifiuti pericolosi, sia con servizi di vigilanza appiedato in uniforme”. Da qualche settimana, infatti, è partito il servizio del “Vigile ecologico”, con un agente che a piedi controlla in modo capillare tutto il territorio bibionese per controllare il corretto conferimento e posizionamento dei cassonetti dei rifiuti. “E’ un servizio che mira da un lato a prevenire comportamenti scorretti sul conferimento dei rifiuti e, se necessita, anche applicando le sanzioni previste per chi utilizza in modo improprio il servizio di raccolta rifiuti. Si tratta di un nuovo servizio di vigilanza – conclude il dirigente Gallo – che si affianca a quello degli ispettori Asvo che continua a dare ottimi risultati sia per l’azione di informazione da parte degli ispettori che per l’aspetto sanzionatorio da parte degli stessi per chi non rispetta il regolamento sui rifiuti”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here