Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo L’Atm (il Bancomat) compie 50 anni

L’Atm (il Bancomat) compie 50 anni

511
Ricorre il cinquantesimo anniversario del Bancomat e questo Atm della Barclays è uno dei primi esemplari.

Festeggiamo il prossimo 50/mo anniversario del Bancomat, ovvero l’Atm (Automated Teller Machine), inventato dallo scozzese John Adrian Shepherd-Barron. 

Ricorrerà il 27 giugno il 50/mo anniversario dell’attivazione del primo Atm, o Bancomat che dir si voglia, a Enfield, a Nord di Londra, nel giugno del 1967. L’idea venne a John Adrian Shepherd-Barron, ispirato dalle macchinette distributrici di cioccolata nei bar, e anche se in molti hanno tentato di accaparrarsi l’invenzione, la paternità gli venne riconosciuta ufficialmente dalla regina Elisabetta nel 2004.

La prima banca a crederci fu Barclays e oggi, si calcola, siano attivi oltre un milione e mezzo di distributori automatici di banconote, mentre la società De La Rue, una tipografia inglese fondata nell’Ottocento per cui Shepherd lavorava e che costruì la prima macchina, è ancora nello stesso business.

Il primo Atm (oggi rimpiazzato da una targa commemorativa) dava solo 10 sterline alla volta e fu inaugurato in diretta tv da Reg Varney, nel corso dello show “On The Buses”, e subito subì degli atti vandalici, forse da parte di qualche bancario luddista! A Shepherd è legato anche l’aneddoto sulla lunghezza del pin, inventato da James Goodfellow, che fu aggiunto in seguito, i primi Atm funzionavano infatti con dei cheque monouso radioattivi immersi nel Carbonio14. Shepherd-Barron avrebbe preferito sei cifre, come quelle che ricordava del suo numero di matricola da paracadutista della Seconda Guerra mondiale, ma la moglie disse di poterne ricordare al massimo quattro…e quattro effettivamente furono!

Il primo Atm italiano, nel 1976, fu quello della Cassa di Risparmio di Ferrara, una delle quattro banche messe in risoluzione con un decreto del governo Renzi. Nel 2007, tre anni prima della sua morte, l’allora 82enne Shepherd intervistato dalla Bbc decretò la fine della sua invenzione: «Il trasporto del denaro costa denaro. Il contante verrà dismesso in tre o cinque anni, i pagamenti avverranno su telefono». E quell’anno venne lanciato l’iPhone! 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here