Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Ecco a voi: la mostra sulla cacca!

Ecco a voi: la mostra sulla cacca!

161
0
Una mostra davvero singolare, quella proposta soprattutto ai piccini dagli spiritosoni del Bioparco di Roma,

E’ aperta fino al 30 giugno, presso il Bioparco di Roma, una mostra dedicata alla cacca: “una storia naturale dell’innominabile” pensata per i più piccoli.

Di lei, in generale, si preferisce non parlare, ma gli ippopotami ci nuotano dentro, i bradipi si tengono in contatto attraverso di essa e anche per gli uomini è essenziale. Per questo, al Bioparco di Roma, le è stata dedicata la mostra “La cacca: storia naturale dell’innominabile”, visitabile fino al 30 giugno prossimo.

«La mostra – ha spiegato Federico Coccìa, presidente della Fondazione Bioparco di Roma – trae origine dall’omonimo libro della zoologa inglese Nicola Davies e ha l’obiettivo di far conoscere, in maniera divertente, la naturalità di questo materiale da molteplici punti di vista, a partire da quello fisiologico per arrivare a quello naturalistico ed ecologico. Con un filo conduttore: la cacca è l’essenza della vita. Senza la cacca degli animali non ci sarebbe terra fertile e quindi non ci sarebbero gli alberi, l’ossigeno, il cibo. Non ci sarebbe la vita”.

La rassegna, in italiano e inglese, è costituita da 10 sezioni con installazioni tridimensionali e modelli realistici, fra cui due dinosauri con escrementi fossili. Ci sono pannelli che riproducono le pagine più rappresentative del libro, aree interattive, laboratori. E poi ci sono: la “cacca machine” (modelli in plastica di cibi diversi si inseriscono nella macchina e si aziona una manovella che produce cacca ed energia” e un percorso erboso “minato” da cacche, che bisogna attraversare facendo attenzione a non calpestarle.

Tra le varie sezioni: “La cacca per comunicare”, in cui si spiega come gli escrementi abbiano un ruolo fondamentale nel linguaggio degli animali; “Chi l’ha fatta questa?”, per studiare le tre principali caratteristiche delle feci (colore, consistenza, odore) e “La cacca da mangiare”, con gli animali coprofagi che sfruttano le sostanze nutritive degli escrementi da un punto di vista alimentare.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here