Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Al via la Biennale Arte di Venezia

Al via la Biennale Arte di Venezia

277
0
La 57/ma edizione della Biennale d'Arte di Venezia, "Viva Arte Viva", è oggi al secondo giorno di vernice.

Primo dei tre giorni di vernice, ieri, per la 57/ma edizione della Biennale Arte di Venezia, aperta al pubblico da sabato 13 maggio a domenica 26 novembre.

Una “disdotona” della Canottieri Querini, a richiamare una imbarcazione simile che solca le acque oceaniche, è giunta ieri all’Arsenale per l’inaugurazione del padiglione della Nuova Zelanda, attesa dal premier neozelandese Patsy Reddy e dal presidente della Biennale Paolo Baratta. E nello spazio nazionale un’istallazione che parla di due mondi, quello dei nativi e quello dei colonizzatori, che parlavano lingue diverse, ma hanno saputo conoscersi.

Non a caso la “riconciliazione” è il tema centrale di “Viva Arte Viva“, stavolta nel rapporto arte-pubblico, ieri al primo giorno ufficiale di vernice con migliaia di persone che hanno cominciato a solcare i viali e gli spazi dei Giardini e dell’Arsenale. 

In conferenza stampa il presidente Baratta ha detto che la Biennale rappresenta una situazione è complessa e che porre al centro l’artista, come si è tentato di fare, significa di riflesso che il visitatore è al centro. La mostra, curata di Christine Macel, è ampia nell’offerta, con 103 artisti su 120 per la prima volta in rassegna, e altrettanto ricca è la proposta dei padiglioni nazionali: 86 partecipanti distribuiti in parte negli spazi “storici” dei Giardini e per il resto in tanti luoghi più o meno noti della città lagunare. Tre le new entry: Antigua e Barbuda, Kiribati e Nigeria.

L’attenzione, nei primi giorni, si concentra di solito ai Giardini e le file si formano davanti ai padiglioni dalla lunga storia e dalle proposte più sussurrate: Stati Uniti, Germania, Francia, Gran Bretagna o Giappone. Il padiglione Italia apre domani, alla presenza del ministro Franceschini: “Il mondo magico”, voluto da Cecilia Alemani, ospita le opere di Giorgio Andreotta Calò, Roberto Cuoghi e Adelina Husni-Bey. Innumerevoli le iniziative, gli appuntamenti, le mostre collaterali, fino al 26 novembre, ultimo giorno della Biennale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here