Home Notizie Articoli di Cronaca Aggressione a Mestre ai militanti di Forza Nuova

Aggressione a Mestre ai militanti di Forza Nuova

878
militanti di Frza Nuova

Dopo la denuncia dell’ ignobile atto compiuto ai danni di una giovane donna, da parte di tre uomini di colore in pieno giorno a Mestre, i militanti di Forza Nuova, decidono di istituire un presidio di protesta in loco, civile ed ordinato come le manifestazioni e le passeggiate per la sicurezza effettuate nel territorio.

Quindi arrivati presso la stazione di Mestre, e in attesa di altri militanti e cittadini aderenti a vari comitati, vengono fatti oggetto di una vile quanto violenta aggressione da parte di 40 persone appartenenti ai centri sociali veneziani, che, incappucciati e armati di mazze e spranghe, lanciano pietre e bottiglie ai ragazzi di Forza Nuova e del VFS disarmati, gettando a terra nella loro folle corsa, turisti, bambini, e chiunque si trovasse nella loro traiettoria. Colpita da una bottigliata alla schiena anche la portavoce del Comitato Sos Mestre, presente per partecipare anch’essa al presidio aperto a tutti i cittadini, poichè la solidarietà ad uno stupro non ha colore politico. Poi, dal lancio di oggetti si è passati ad un vero e proprio pestaggio del piccolo gruppo di avventori, tra il traffico ed il caos, sempre nella più vigliacca delle proporzioni.
Quattro persone ferite, di cui una seriamente, questo l’esito della violentissima aggressione di questa feccia che vive impunita da anni tra connivenze politiche e coperture ad ogni livello.
Forza Nuova ormai unico sportello credibile per raccogliere le denunce del disagio dei più poveri e dei più sfortunati è accanto alle donne di questa città sempre più oggetto di aggressioni verbali e violenze, nella sostanziale impunità; non ci lasceremo intimidire da quattro disadattati che ormai si dibattono prima di scomparire per sempre dalla cronaca. Se i centri sociali difendono stupratori e delinquenti, solo Forza Nuova si erge a difesa delle donne veneziane, per non far diventare Venezia come Colonia, tristemente balzata agli onori della cronaca dopo i fatti di Capodanno.

Questa mattina è stata inoltre depositata presso la Prefettura e presso il Comune di Venezia, una denuncia chiedendo l’immediato sgombero dei centri sociali Morion e Rivolta, veri covi di spaccio, illegalità e delinquenza.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here