Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo MusicNews: l’addio di Paul Simon e il record di Ghali

MusicNews: l’addio di Paul Simon e il record di Ghali

290
CONDIVIDI
paul simon
A 76 anni Paul Simon dice basta alle tournée, dopo la prossima che - in primavera - lo porterà anche in Europa.

Dopo Elton John, anche Paul Simon annuncia il suo addio alle esibizioni dal vivo, al termine del prossimo “Farewell Tour”, mentre Ghali – il giovane rapper di origini tunisine – continua il suo cammino verso il successo con un record su YouTube.

«Vorrei andarmene con un grande ringraziamento alle tante persone in giro per il mondo che sono venute a vedermi suonare negli ultimi 50 anni», lo scrive Paul Simon in questa lunga lettera di addio alle scene su Facebook: il 76enne cantante newyorkese scenderà definitivamente dal palco al termine del “Farewell Tour”, che comincerà il prossimo 16 maggio a Vancouver, per concludersi il 15 luglio a Londra.

«Dopo questo prossimo tour, prevedo di fare le performance occasionali e di donare quei guadagni a varie organizzazioni filantropiche», rivela lo storico compagno di Art Garfunkel, spiegando che a incidere sulla scelta è stata anche la morte del chitarrista della band Vincent N’guini, suo grande amico da una trentina d’anni.

«Sento che i viaggi e il tempo sottratto alla mia famiglia richiede un pegno da pagare che mi toglie la gioia di suonare», aggiunge ancora Simon, riconoscente nei confronti di tutti coloro che hanno sentito nella sua musica «qualcosa che ha toccato il loro cuore».

Al cuore di molti, di un’altra generazione, arriva pure la musica di Ghali che, dopo un eccezionale 2017 (l’album “Album” quinto nella classifica di vendita annuale e 16 Dischi di platino ottenuti con i singoli) ha iniziato il 2018 con il botto.   

Il video del nuovo brano “Cara Italia”, pubblicato su YouTube il 27 gennaio, ha battuto il record di visualizzazioni per un artista italiano nelle prime 24 ore: ben 4,2 milioni, diventate – ad oggi – più di 15 milioni e mezzo. Inoltre, il giorno prima il video trasmesso in tv, “a reti unificate”, sui canali Discovery (da Nove a Real Time) aveva raggiunto circa 1,2 milioni di telespettatori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here