Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Adunata nazionale degli Alpini: sfilata delle penne nere di Venezia

Adunata nazionale degli Alpini: sfilata delle penne nere di Venezia

372
0
Adunata nazionale degli Alpini

Adunata nazionale degli Alpini: anche la sezione provinciale di Venezia ha sfilato insieme a tutte le altre dello Stivale a Treviso

Ad accompagnare gli alpini del gruppo di Venezia, che riunisce tutte le realtà locali, da San Michele al Tagliamento fino a Cavarzere, il sindaco, Luigi Brugnaro, insieme all’assessore Renato Boraso che hanno guidato il corteo lungo il percorso di oltre 2 chilometri, da piazzale Burchiellati fino a riviera Santa Margherita.

“E’ un’adunata popolare che rivendica l’idea della libertà, fatta di partecipazione, di volontariato e anche di presenza fisica e di fatica. L’essere qui oggi testimonia la riconoscenza della Città di Venezia verso persone che sono sempre disponibili ad intervenire quando c’è bisogno in Italia e nel nostro terrotorio, grazie a valori quali il sacrificio e la coesione, la solidarietà e l’altruismo, che l’alpino fa suoi nella vita quotidiana. In questa adunata è rappresentato tutto il Paese ed è giusto che ci fosse anche Venezia, che dà un grande contributo all’Italia. La nostra presenza rappresenta la voglia di costruire questo bene comune”.

“E’ un grande onore essere presenti a questa adunata nazionale degli alpini – ha aggiunto l’assessore Boraso – che vede Treviso protagonista ma che coinvolge tutto il Veneto. E’ la dimostrazione di vicinanza e di riconoscenza della città di Venezia verso una realtà che ha dato e sta dando tanto per in nostro territorio e il nostro Paese basti pensare all’infaticabile opera sul fronte della Protezione civile”.

Centocinquanta gli alpini della sezione di Venezia che non hanno voluto mancare all’appuntamento più importante dell’anno, per testimoniare con passione, insieme al presidente provinciale Franco Munarini, il loro attaccamento alle istituzioni e ai loro valori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here