Home Video Gallery Servizi Sport Murano: 3° Edizione Bocca del Fuoco

Murano: 3° Edizione Bocca del Fuoco

736

Iscrizioni in aumento anche per la 3° edizione della Bocca del Fuoco del 16 settembre

Stefano Bettio, Vice-Presidente Venezia Running atletica Murano organizzatore della Bocca del Fuoco, ci ha raccontato come i numeri degli iscritti di questa edizione sia aumentato di anno in anno, partendo da 250 persone nel 2015 alle 400 del 2017, considerando anche il fatto che ha dovuto chiudere le iscrizioni molto prima del previsto per difficoltà nella gestione del flusso di persone all’interno delle fornaci.

Le iscrizioni aperte sin da febbraio, con un inatteso successo iniziale di iscrizioni con una significativa presenza di non Veneziani, attirare non solo residenti è lo scopo degli organizzatori della manifestazione.

La manifestazione si sviluppa lungo un percorso di 5 km con partenza da Co Fascuro alle 20,00, ma è solo permesso di corricchiare in fondamenta infatti la correre è severamente vietato per ovvi motivi di sicurezza.

Il percorso della Bocca del Fuoco, come ci ha raccontato Giorgio Nason,  il Presidente del Venezia Running Atletica Murano, attraverserà la vetreria Ferro, passando per la Scuola Abate Zanetti per poi spostarsi verso il centro di Murano alla Vetreria Simone Cenedese, e ancora alla Cristalleria Naso Moretti e per ultimo si attraverserà al Vetreria Artistica Fabiano Amadi per poi ritornare alla chiesa del Sacro cuore per la conclusione della manifestazione.

Il percorso si svilupperà attraverso 5 vetrerie/fornaci che rimarranno aperti per mostrare ai “passeggiatori” come lavora un vero vetraio Veneziano.

La manifestazione, si inserisce a pieno nella settimana della “Venice Glass week”, oltre ad essere una passeggiata si collega ad evente collaterali, perché la manifestazioen sportiva si abbraccia a pieno alla cultura Muranese e questo dimostra quanto è sviluppato l’ambiente dell’isola con una serie di visite al Museo del Vetro, nella scuola del Vetro dell’abate Zanetti e alla visita guidata alla basilica di Santa Maria e Donato.

Questa manifestazione ha un altro scopo quello di promuovere le vetrerie Muranesi a nuovi mercati, quindi la Bocca del Fuoco è un ottima occasione la visibilità; per Nason, Presidente della società organizzatrice, nella vita imprenditore del vetro proveniente da una famiglia con un secolo di esperienza principalmente in oggetti da tavola, con qualità veramente invidiabile con oggetti destinati alle grandi manifestazioni e incontri di alta classe.

I principali clienti delle vetrerie di oggi sono i Cinesi, gli Arabi e i Russi (che sono ritornati dopo qualche anno di assenza) ma anche il particolare con i paesi dell’Europa Settentrionale in testa; fondamentale in questa stagione è stata la Fiera del Vetro di Parigi, alla quale Nason ha partecipato ottenendo un grosso guadagno

La manifestazione si concluderà con il trionfo del mangiare, in particolare del pesce.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here